• Mondo
  • giovedì 7 Ottobre 2021

Il Canada ha introdotto l’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori pubblici e per chi viaggia all’interno del paese

Mercoledì il primo ministro del Canada Justin Trudeau ha introdotto l’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori pubblici canadesi e per chi viaggia in treno, aereo o in nave e ha più di 12 anni, a partire dalla fine di ottobre: è una delle politiche vaccinali più restrittive al mondo.

Le nuove regole riguarderanno quasi 300mila persone, per le quali è previsto il congedo non retribuito in mancanza del certificato vaccinale. Per chi viaggia non basterà più un test negativo, ma sarà obbligatoria la certificazione. Il governo ha detto che le nuove regole verranno riconfermate ogni sei mesi fino a quando non saranno più necessarie.

In Canada più dell’80 per cento della popolazione adulta è vaccinato. Trudeau fa parte del Partito Liberale e ha vinto da poco le elezioni politiche puntando moltissimo sulla campagna di vaccinazione contro il coronavirus. È molto contestato dai gruppi no-vax , che durante la campagna elettorale avevano organizzato diverse proteste. 

– Leggi anche: In Canada, al centro della campagna elettorale c’erano i vaccini

 

Le cose da sapere sul coronavirus

Il primo ministro canadese Justin Trudeau (Frederic Sierakowski, Pool via AP)