• Cultura
  • mercoledì 8 Settembre 2021

Il padre di Britney Spears ha chiesto ufficialmente la fine della tutela legale della figlia

Jamie Spears, padre della cantante americana Britney Spears, ha presentato al tribunale di Los Angeles una richiesta ufficiale per terminare la tutela legale nei confronti di sua figlia. Nel documento Jamie Spears dice di aver sempre voluto il meglio per sua figlia e che «se vuole mettere fine alla tutela e ritiene di poter gestire la sua vita, allora è giusto che abbia una possibilità».

La cantante è sottoposta da 13 anni a una condizione di tutela legale da parte del padre, detta in inglese conservatorship, che le impedisce di controllare il suo patrimonio e molti altri aspetti della sua vita personale. La conservatorship fu imposta a Britney Spears dopo che nel 2008 ebbe una grave crisi nervosa.

Da tempo la cantante chiede che il padre non gestisca più le sue finanze e la sua vita privata. A fine giugno aveva parlato per la prima volta pubblicamente della sua situazione durante un’udienza presso il tribunale di Los Angeles, e aveva detto, tra le altre cose, di aver subìto negli ultimi anni numerose forme di abuso, tra cui essere stata costretta a lavorare e ad assumere farmaci contro la sua volontà. A luglio, però, il tribunale di Los Angeles aveva respinto la sua richiesta di revocare al padre il ruolo di tutore legale del suo patrimonio.

– Leggi anche: La tutela di Britney Spears, dall’inizio

(AP Photo/File)