Teun Koopmeiners nel 2018 (Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 1 Settembre 2021

L’ultimo giorno di calciomercato della Serie A

Gli arrivi e le partenze più rilevanti, per chi si è perso qualche movimento

Teun Koopmeiners nel 2018 (Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Con il mese di agosto è finita anche la sessione estiva di calciomercato, sia in Italia che nei principali paesi europei. È una sessione che sarà ricordata per i tanti e importanti nuovi arrivi al Paris Saint-Germain e per il fatto che hanno cambiato squadra sia Lionel Messi che Cristiano Ronaldo: vincitori, insieme, di 11 Palloni d’oro negli ultimi 12 anni. Come sempre, però, il calciomercato si è fatto notare per le tante operazioni fatte nell’ultimo giorno utile, il 31 agosto. Abbiamo messo insieme le più rilevanti concluse dalle squadre di Serie A.

Mattia Zaccagni dal Verona alla Lazio: nelle ultime due stagioni il trequartista 26enne è stato uno dei giocatori più determinanti del Verona allenato da Ivan Jurić, ora al Torino, ma anche di tutto il campionato, tanto che è entrato nel giro della Nazionale. La Lazio lo ha preso a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, per un costo totale che si avvicinerà ai 10 milioni di euro.

Francesco Caputo dal Sassuolo alla Sampdoria: in attacco, il Sassuolo aveva un buon numero di giocatori forti o molto promettenti. La Sampdoria, meno. È probabilmente per questo che Caputo – 34enne con più di 30 gol nelle ultime due stagioni di Serie A – ha cambiato squadra: in prestito con obbligo di riscatto per circa 4 milioni di euro (vuol dire che alla fine del prestito la Sampdoria dovrà acquistarlo per forza).

Teun Koopmeiners dall’AZ Alkmaar all’Atalanta: arriva a titolo definitivo, con un contratto di cinque anni. È olandese e ha 23 anni, molti dei quali passati nella sua precedente squadra, prima nelle giovanili e poi in prima squadra, dove negli ultimi quattro anni ha giocato più di 100 partite e segnato più di 30 gol. Non pochi, visto che è un mediano, all’occorrenza anche un difensore centrale. Prima di arrivare all’Atalanta era stato cercato e associato alle squadre più forti d’Europa.

Junior Messias dal Crotone al Milan: arriva in prestito con diritto di riscatto – il Milan potrà comprarlo a un prezzo prestabilito ma non dovrà farlo per forza – per fare la riserva dell’ala destra titolare, Alexis Saelemaekers. Nonostante la sua squadra sia retrocessa in Serie B, nella passata stagione ha giocato molto bene. Ma del suo acquisto si è parlato soprattutto perché fino a qualche anno fa faceva il fattorino.

– Leggi anche: Da dove arriva Junior Messias, il nuovo acquisto del Milan

Felipe Caicedo dalla Lazio al Genoa: negli ultimi anni l’attaccante ecuadoriano, che tra pochi giorni compirà 33 anni, è stato una delle riserve di Ciro Immobile alla Lazio. Ha giocato poco più di 100 partite e non ha mai segnato più di dieci gol a campionato: ma ha sempre dato l’impressione di poter fare il titolare in molte altre squadre di Serie A. Arriva a titolo definitivo al Genoa, che come la Sampdoria non sembrava essere particolarmente ben fornito in attacco.

Yacine Adli dal Bordeaux al Milan: è un promettente trequartista franco-algerino di 21 anni. Dopo averlo trattato per mezza estate il Milan lo ha preso per circa 8 milioni di euro più bonus dal Bordeaux, dove però resterà ancora un anno in prestito. Non è quindi il caso di informarsi su di lui in vista dell’asta del fantacalcio.

Josip Brekalo dal Wolfsburg al Torino: è un trequartista mancino di 23 anni, da tempo nel giro della nazionale croata e in passato associato a squadre molto più forti. Nell’ultima stagione ha segnato 7 gol in 29 partite di Bundesliga, il massimo campionato tedesco. Arriva molto probabilmente per giocare titolare.

Dennis Praet dal Leicester al Torino: arriva anche lui in prestito, con la futura possibilità, per il Torino, di acquistarlo. È un centrocampista belga di 27 anni e qualcuno potrebbe ricordarsi di lui perché fino a un paio di anni fa giocava nella Sampdoria, anche piuttosto bene. Con il Leicester però non è mai riuscito ad entrare stabilmente nella squadra titolare.

(Michael Regan/Getty Images)

Takehiro Tomiyasu dal Bologna all’Arsenal: per molti che arrivano, c’è stato anche chi se ne è andato. Il Bologna, per esempio, ha ceduto il 22enne difensore giapponese, che nel 2019 il suo direttore sportivo Walter Sabatini era andato a scovare nel Sint-Truidense, una squadra del campionato belga.

Ethan Ampadu dal Chelsea al Venezia: ha vent’anni e già più di venti presenze nella nazionale del Galles. Potreste ricordarvi di lui perché nella partita degli Europei contro l’Italia fu espulso al 55esimo dopo una brutta entrata su Federico Bernardeschi. Arriva in prestito dal Chelsea ma nell’ultima stagione aveva giocato nello Sheffield United, e si aggiunge a una serie di giocatori – diversi dei quali di lingua inglese – presi dal Venezia negli ultimi giorni del calciomercato.

(Stu Forster/Getty Images)

Keita Baldé dal Monaco al Cagliari: il 26enne senegalese gioca da attaccante o da esterno alto di centrocampo ed è arrivato a titolo definitivo, dopo che in Italia già aveva giocato per Lazio, Inter e Sampdoria.

Mohamed Amine Ihattaren dal PSV alla Juventus alla Sampdoria: il trequartista diciannovenne, olandese con cittadinanza marocchina, è stato acquistato dalla Juventus, che subito lo ha girato in prestito alla Sampdoria. Di lui si parla molto bene: nelle ultime due stagioni al PSV ha giocato 62 partite segnando 12 gol e facendo 11 assist.

(Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

L’elenco completo delle operazioni in entrata di ieri e di tutti i giorni precedenti delle squadre di Serie A si trova sul sito della Lega Serie A.