• Sport
  • giovedì 29 Luglio 2021

Alle Olimpiadi tre atleti australiani sono in quarantena dopo essere entrati in contatto con un atleta positivo al coronavirus

Il Comitato olimpico australiano ha detto che tre atleti della delegazione nazionale di atletica leggera sono in quarantena «come misura precauzionale» per essere entrati in contatto con l’astista statunitense Sam Kendricks, risultato positivo al coronavirus. I tre atleti sono risultati negativi al tampone, potranno continuare ad allenarsi e avere contatti limitati: Kendricks, che ha vinto la medaglia d’oro nel salto con l’asta ai Mondiali del 2019 e il bronzo alle Olimpiadi di Rio ed era considerato uno dei favoriti nella disciplina ai Giochi di Tokyo, non potrà invece partecipare alle gare olimpiche di atletica, che inizieranno venerdì.

Altre 54 persone del team australiano – 41 atleti e 13 tecnici – hanno dovuto sottoporsi a una breve quarantena e giovedì hanno potuto riprendere le loro normali attività. Kendricks è a sua volta in isolamento in un albergo e secondo quanto ha riferito il padre non ha sintomi.

Sam Kendricks durante gli allenamenti preolimpici in Oregon, nel giugno del 2021 (Patrick Smith/ Getty Images)