• Mondo
  • lunedì 19 Luglio 2021

È stato arrestato in Francia l’ex brigatista Maurizio Di Marzio

La polizia francese ha arrestato a Parigi Maurizio Di Marzio, ex membro delle Brigate Rosse per cui l’Italia aveva chiesto l’estradizione. Di Marzio, che ha 59 anni, deve scontare 15 anni di carcere per diversi reati, tra cui il tentato omicidio del poliziotto Nicola Simone. Era tra le persone di cui l’Italia lo scorso 28 aprile aveva richiesto l’estradizione per condanne decise da tribunali italiani in relazione a reati di violenza politica compiuti tra gli anni Settanta e Ottanta: finora Di Marzio si era reso però irreperibile.

Come gli altri arrestati, Di Marzio risiede in Francia da anni grazie alla cosiddetta “dottrina Mitterrand”, la politica avviata dall’ex presidente francese che concedeva ospitalità e sicurezza sul territorio francese a cittadini italiani responsabili di azioni violente, purché questi avessero lasciato la lotta armata e la violenza. Tutte le persone arrestate ad aprile sono state scarcerate e sono attualmente in libertà vigilata, sempre in Francia.

– Leggi anche: Cosa fu la “dottrina Mitterrand”