• Mondo
  • martedì 29 Giugno 2021

Il fotogiornalista di AFP Bülent Kılıç è stato arrestato con violenza mentre documentava una manifestazione per il Pride a Istanbul, in Turchia

Il 26 giugno il noto fotogiornalista di AFP Bülent Kılıç, vincitore di numerosi premi internazionali, è stato arrestato e picchiato dalla polizia turca a Istanbul mentre stava documentando una manifestazione organizzata per il Pride, e vietata dalle autorità. Il violento arresto di Kılıç è stato documentato da diverse persone sui social network: nei video si vedono alcuni poliziotti gettarlo a terra; si vede anche uno di loro che lo tiene fermo premendogli il ginocchio sul collo, una pratica che può causare soffocamento.

Kılıç, che è stato successivamente liberato senza che nei suoi confronti sia stata mossa alcuna accusa, ha scritto su Twitter che «è stato fatto un attentato alla mia vita: hanno tentato di soffocarmi». La polizia di Istanbul ha pubblicato un comunicato in cui ha detto che Kılıç era “purtroppo” tra le persone che erano state arrestate per aver partecipato a una manifestazione vietata. La polizia ha detto anche che è stata aperta un’inchiesta in risposta a una denuncia presentata da Kılıç.