Da sinistra a destra, gli astronauti cinesi Tang Hongbo, Liu Boming e Nie Haisheng salutano il pubblico durante la cerimonia prima del lancio della navicella spaziale Shenzhou-12 verso la stazione spaziale cinese (Li Gang/Xinhua via ZUMA Press, ANSA)

La Cina ha mandato i primi astronauti sulla sua nuova Stazione spaziale

Raggiungeranno la Stazione Tiangong nel giro di qualche ora, e cominceranno la più lunga missione mai tentata dall'agenzia spaziale del paese

Da sinistra a destra, gli astronauti cinesi Tang Hongbo, Liu Boming e Nie Haisheng salutano il pubblico durante la cerimonia prima del lancio della navicella spaziale Shenzhou-12 verso la stazione spaziale cinese (Li Gang/Xinhua via ZUMA Press, ANSA)
Caricamento player

Alle 4:22 di giovedì mattina (ora italiana) gli astronauti cinesi Nie Haisheng, Liu Boming e Tang Hongbo sono partiti a bordo della capsula spaziale Shenzhou-12 dal Centro spaziale di Jiuquan, nel deserto dei Gobi, per raggiungere per la prima volta la nuova stazione spaziale cinese Tiangong. Il lancio è andato secondo i piani: la navicella è stata lanciata con un razzo Lunga Marcia 2F e nel giro di sei-otto ore dovrebbe raggiungere e agganciarsi al modulo centrale della stazione spaziale, Tianhe, per ora l’unico della Stazione, trasportato in orbita lo scorso 29 aprile.

È la prima missione cinese con equipaggio dal 2016 ed è previsto sia la più lunga con astronauti cinesi (“taikonauti”): Nie, Liu e Tang infatti si tratterranno sulla Tiangong per tre mesi e tra le altre cose faranno due attività extraveicolari (“passeggiate spaziali”) e condurranno diversi esperimenti, tra cui un test su un nuovo braccio robotico.

– Leggi anche: La Cina nello Spazio

Fino a pochi mesi fa in orbita intorno alla Terra c’era una sola stazione orbitale, la Stazione Spaziale Internazionale, che è frutto della collaborazione tra le agenzie spaziali di Stati Uniti, Europa, Canada, Giappone e Russia. Al progetto partecipano anche altre agenzie spaziali, ma la Cina non ha mai aderito all’iniziativa e agli astronauti cinesi non è permesso collaborare con la NASA.

Il lancio dello Shenzhou-12 verso la nuova stazione spaziale cinese è stata un’importante occasione per la propaganda della Cina, che il prossimo primo luglio celebrerà i 100 anni dalla fondazione del Partito comunista cinese. Mercoledì le autorità cinesi hanno detto di aspettarsi che in futuro sulla Tiangong possano collaborare missioni straniere.