Arriva “Morning”, ogni mattina

Un nuovo podcast del Post, condotto da Francesco Costa, per iniziare la giornata: dal 17 maggio

Mentre le giornate cominciano lentamente a cambiare forma – le riaperture, i vaccini, l’estate che incombe – vi proponiamo di aggiungere qualcosa alle vostre routine della mattina: l’ascolto di un podcast. Nuovo. Si chiama Morning. Dal 17 maggio uscirà ogni giorno dal lunedì al venerdì, prima delle 8 del mattino. Ogni puntata durerà circa 20 minuti e sarà condotta e curata da Francesco Costa, giornalista, scrittore e peraltro vicedirettore del Post.

Morning sarà una rassegna stampa. Mentre sarete in tram o sotto la doccia, davanti a una moka o sopra una bici, Morning vi racconterà cosa c’è sui giornali e soprattutto perché: quali sono le notizie di cui si parla di più, e come se ne parla. 

Anticipiamo la domanda: perché un racconto delle notizie a partire dai giornali di carta, se il Post è un giornale online e la carta vende sempre meno? Perché sui giornali di carta ci sono ogni giorno tante cose fatte bene, perché anche le cose fatte meno bene possono essere istruttive (a patto di riconoscerle come tali) e perché la rilevanza della stampa cartacea va molto oltre le copie che vende. Sapete cosa leggono parlamentari e sindaci, ministri e amministratori locali, imprenditori, editori e classidirigenti? I giornali di carta. E i titoli e le scelte dei telegiornali, le scalette e gli ospiti dei talk show televisivi, sapete dove trovano ogni giorno le loro origini? Sui giornali di carta. E i programmi radiofonici del mattino, che sono molto seguiti e contribuiscono a orientare l’inizio delle giornate sui media? Pure. Spesso succede anche per i temi di giornata sui social network. Sono meccanismi che cercheremo di individuare e decifrare insieme, ogni mattina.

Francesco Costa ha 37 anni e, oltre a essere il peraltro vicedirettore del Post, ha scritto due libri per Mondadori (Questa è l’America e Una storia americana) ed è l’autore di Da Costa a Costa, uno dei più famosi e ascoltati podcast italiani. Morning sarà disponibile soltanto attraverso la nostra nuova app per i podcast: l’ascolto di Morning sarà aperto a tutte e tutti per qualche mese, mentre dopo l’estate diventerà parte dell’offerta per le persone abbonate al Post. Se hai già un abbonamento al Post, insomma, non dovrai fare niente: dopo l’estate continuerai ad ascoltare Morning sull’app. Se invece non hai un abbonamento, e Morning ti incuriosisce, facciamo una cosa all’italiana: scarica l’app, che è gratis, ascoltalo, e dopo le ferie ne parliamo.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali

Scarica l’app per Android.
Scarica l’app per iOS.