• Mondo
  • sabato 24 Aprile 2021

Negli Stati Uniti potrà riprendere la somministrazione del vaccino di Johnson & Johnson

Le autorità sanitarie statunitensi hanno deciso di permettere di nuovo l’impiego del vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson (J&J), il cui uso era stato sospeso il 13 aprile dopo alcune segnalazioni di rari problemi circolatori (trombosi) in persone a cui era stato somministrato. La decisione, simile a quella presa a livello europeo, è arrivata dopo le necessarie considerazioni da parte della Food and Drug Administration (FDA), l’agenzia federale statunitense che si occupa di farmaci.

Gli Stati Uniti potranno quindi ricominciare da subito a utilizzare il vaccino di J&J, che a differenza di quelli di AstraZeneca, Pfizer-BioNTech e Moderna è fatto attraverso un’unica somministrazione. Al momento, gli Stati Uniti hanno a disposizione circa 10 milioni di dosi del vaccino di J&J.

– Leggi anche: Cosa ha detto l’EMA sul vaccino Johnson & Johnson

Le cose da sapere sul coronavirus

(Michael Ciaglo/Getty Images)