Una canzone di Des’ree

Se siete tipi e tipe a cui piacciono le riflessioni sull'amore non troppo prevedibili e posticce

EPA PHOTO/PA/NEIL MUNNS/hh ANSA-CD

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera, pubblicata qui sul Post l’indomani, ci si iscrive qui.
Vince Guaraldi era un grande pianista jazz americano, che morì di un infarto a soli 47 anni, e negli Stati Uniti ha una speciale e larga fama per aver composto le musiche di molti film di animazione sui personaggi dei Peanuts (quelle di A Charlie Brown Christmas su tutti) che sono considerate tra i capolavori della musica americana novecentesca. Qui c'è un breve documentario che lo racconta. Quest'estate ripubblicano in un'edizione speciale il disco di A boy named Charlie Brown.
Riceviamo e volentieri pubblichiamo: "In brevissimo. Figlio di due mesi scarsi, urlante, agitatissimo per coliche e problemi vari della giovanissima età. Per la disperazione, alle sette di sera, mentre lavoro, metto The Beatitudes su Spotify e alzo il computer a palla. All’improvviso, davvero all’improvviso, una parentesi di calma. Allego contributo fotografico (per gli scettici). Grazie, davvero. Luca"
(il contributo fotografico per discrezione lo tengo per me, ma confermo un'espressione di assorta attenzione della creatura e una specie di gioia sfinita della madre)
Oggi sono stato da un barbiere, un distinto e discreto signore che per qualche secondo si è lasciato trascinare dal canticchiare Stand by me che usciva dalla radio: la programmazione non era molto fantasiosa, e subito prima era passata L'anno che verrà, di cui - assorto nell'inerme posa di quello che è dal barbiere - ho goduto ogni geniale verso come se fosse nuovo, prima di rendermi conto invece della strana pigrizia - e occasione sprecata - che Dalla mise nel ripetere la rima di "età" (vi fermo: era una scelta deliberata di ripresa e alternativa? forse, ma non ne valeva la pena, secondo me).
E si farà l'amore, ognuno come gli va
Anche i preti potranno sposarsi
Ma soltanto a una certa età
E senza grandi disturbi qualcuno sparirà
Saranno forse i troppo furbi
E i cretini di ogni età

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.