(Ina Fassbender/DPA/ANSA)
  • Sport
  • venerdì 26 Marzo 2021

Dazn si è aggiudicata i diritti tv della Serie A

Con un'offerta da 840 milioni di euro annui, fino al 2024 trasmetterà tutte le partite diventando così l'emittente principale per il campionato

(Ina Fassbender/DPA/ANSA)

La Lega Serie A ha assegnato alla piattaforma di streaming online Dazn i diritti televisivi del campionato per il triennio 2021-2024 con i voti favorevoli di sedici club a fronte di soli quattro contrari (Genoa, Crotone, Sampdoria e Sassuolo). Dalla prossima stagione Dazn potrà quindi trasmettere tutte le partite di ogni giornata di campionato, sette delle quali in esclusiva e le restanti tre senza esclusiva, per circa 840 milioni di euro annui. Per tre stagioni, Dazn trasmetterà un totale di 266 partite di Serie A in esclusiva e un totale di 114 partite in co-esclusiva: un accordo che la piattaforma definisce «il più importante per lo streaming sportivo mai realizzato in Europa».

Il terzo e ultimo “pacchetto” di diritti televisivi in vendita non è stato ancora assegnato: permette la trasmissione delle tre partite senza esclusiva e, secondo le ultime notizie, potrebbe essere acquistato da Sky per circa 70 milioni di euro.

Per il calcio italiano la vendita dei diritti televisivi è uno dei momenti più importanti al di fuori dei campi da gioco, dato che rappresenta la sua principale fonte di sostentamento: negli ultimi tre anni la Lega — e di conseguenza i club — ha ricevuto 973 milioni di euro a stagione da Sky e Dazn, che a partire dalla prossima stagione si invertiranno i ruoli, con Dazn nuova emittente principale in collaborazione con Tim, suo partner strategico.

Per il triennio 2021-2024 Sky si è invece già assicurata i diritti di 121 delle 137 partite annuali di Champions League, di tutte le partite di Europa League e anche della nuova competizione continentale, l’Europa Conference League, per un totale di 403 gare. Gli altri diritti delle coppe europee sono stati acquistati da Mediaset (che avrà una partita in chiaro a settimana) e da Amazon, che si è assicurata la trasmissione delle sedici migliori partite del mercoledì sera tramite Prime Video.