La Commissione Europea e il governo britannico hanno diffuso un comunicato congiunto per dire che lavoreranno insieme sulla distribuzione di vaccini

La Commissione Europea e il governo britannico hanno diffuso un comunicato congiunto in cui annunciato che lavoreranno insieme sulla distribuzione dei vaccini contro il coronavirus, su cui negli ultimi giorni ci sono state diverse tensioni.

Stamattina la Commissione Europea aveva proposto un nuovo meccanismo di controllo sulle esportazioni di vaccini fuori dal territorio dell’Unione, che secondo diversi osservatori doveva funzionare soprattutto per impedire i trasferimenti di vaccini nel Regno Unito. Nelle stesse ore la Stampa aveva scritto che in uno stabilimento italiano di un’industria legata ad AstraZeneca le autorità italiane avevano trovato milioni di dosi del vaccino dirette nel Regno Unito (AstraZeneca ha respinto le accuse, senza fornire però molti dettagli).

Il comunicato sembra indicare che la Commissione e il governo britannico stiano cercando di trovare un compromesso per evitare misure drastiche come un divieto delle esportazioni, che secondo una stima del Guardian farebbero ritardare di circa due mesi la campagna vaccinale nel Regno Unito. Va detto che dall’inizio della pandemia, il Regno Unito non ha esportato alcuna dose di vaccini verso i paesi dell’Unione Europea, importando però circa 10 milioni di dosi prodotte nei paesi europei.

(Stephanie Lecocq, Pool via AP)