Una scena del film "Grand Budapest Hotel" (2014)

Guida all’acquisto di cornici online

Di legno, metallo e plastica, ma anche di vimini e di gomma, fino alle cornici senza cornice

Una scena del film "Grand Budapest Hotel" (2014)

Appendere stampe e foto alle pareti è una di quelle cose che si possono fare in casa per dare un aspetto un po’ diverso a certi ambienti senza troppi investimenti. Per farlo bene servono delle cornici, oggetti non così semplici da comprare online senza qualche dritta, almeno secondo l’esperienza dei redattori del Post: per questo abbiamo messo insieme una lista di suggerimenti e siti dove cercarle. Ovviamente le cornici che si comprano online sono quasi sempre di tipo industriale: per trovare cornici d’epoca o per far restaurare vecchie cornici che si hanno già, l’ideale è rivolgersi a un corniciaio e farsi fare un preventivo personalizzato.

Per cominciare, il semplice consiglio che ha dato la designer di interni americana Sarah Sherman Samuel a Vogue può essere d’aiuto: evitate quelle che penalizzano ciò che contengono. Lei per esempio dice di usare quasi sempre cornici di legno semplici o quelle di plastica sottili, bianche o nere.

Cosa sapere prima di comprare una cornice
Se quello che state cercando è un modo per appendere alle pareti di casa stampe o fotografie, i prodotti che potrebbero interessarvi sono a grandi linee di tre tipi. Il primo è una cornice in senso classico, che si acquista insieme a una lastra di vetro o plexiglas che andrà messa sopra all’opera e a un retro che solitamente è in legno pressato, cellulosa o poliestere. In generale, infatti, quando si compra una cornice non si compra mai solo la cornice, ma tutti i pezzi che servono per l’incorniciatura.

Il secondo tipo è la cosiddetta “cornice a giorno”, che in realtà non è una cornice perché non ha dei bordi veri e propri: nella cornice a giorno la copertura in plexiglas o vetro è tenuta attaccata al retro solo grazie a quattro o più clip di metallo. Così, per intenderci. È una soluzione più leggera e meno impegnativa, che va bene per quelle cose che vogliamo appendere senza dar loro un particolare risalto. L’ultimo tipo di cornice che si può decidere di acquistare è quella cosiddetta “multifoto”, cioè con tanti piccoli spazi separati per creare una composizione di varie foto.

– Leggi anche: I prodotti anti-appannamento per gli occhiali funzionano?

Quando si acquista una cornice potrebbe essere utile prenderne una con passepartout, ovvero quell’elemento che va messo tra il vetro e ciò che si vuole incorniciare per non rovinarlo. Andrebbe sempre usato in caso di opere fatte a mano, quindi a matita, carboncino, acquerello o tempera. Il passepartout può essere in cartoncino o in legno e serve anche a ridimensionare quello che si vuole incorniciare nel caso in cui abbia dimensioni diverse dalla cornice (se è possibile farlo senza sacrificare l’immagine).

Leroy Merlin
Se si cerca “cornici” sul sito di Leroy Merlin si trovano migliaia di risultati: da modelli molto semplici ad altri più particolari. Nella barra in alto si possono impostare alcuni filtri di ricerca, utili se sapete già le dimensioni e il budget che avete a disposizione, o che volete una cornice “barocca”, “glamour” o “pop”. Le dimensioni vanno da 10 centimetri per 15 a 70 per 100 e per le più grandi il costo va dai 40 euro ai 110 circa. Leroy Merlin offre anche un servizio per richiedere cornici su misura online e riceverle a casa.

(Leroy Merlin)

Ikea
Le cornici di Ikea sono tra le più economiche e vanno bene per chi non ha particolari pretese: per la maggior parte sono nere, bianche e color legno. Ce ne sono di molto sottili per poster e altre opere stampate su carta e di più spesse, con passepartout, per opere dipinte su tela, per esempio. La più grande è questa, di 61 centimetri per 91: significa che se avete una stampa di dimensioni standard A1 (cioè 59,4 per 84,1 centimetri) dovrete fare come il redattore del Post che ha lasciato qualche centimetro bianco ai lati o, se l’immagine non viene tagliata, usare il passepartout. I prezzi variano da 50 centesimi per la più piccola a 30 euro per la più grande.

(Ikea)

Amazon
Tra le tante cose che si trovano su Amazon ci sono anche le cornici: non tutte sono bellissime, ma cercando bene se ne trovano. Per esempio queste semplicissime del marchio tedesco Walther Design esistono in molti colori e moltissime dimensioni, anche nei formati A1, A2 e A3 che è più difficile trovare negli altri negozi. L’A0 (84,1 centimetri per 118,9) invece non c’è, si arriva al massimo fino a 70 per 100 centimetri e il costo in questo caso è attorno ai 30 euro, con l’eccezione della cornice oro che ne costa 45.

(Amazon)

– Leggi anche: 13 cose che abbiamo comprato a febbraio

Un’alternativa alla cornice che si può comprare su Amazon è questa specie di telaio magnetico formato da bacchette di legno che, grazie a piccoli magneti, pinzano la stampa nel lato superiore e in quello inferiore. Quella che si mette in alto ha un cordino che va appeso al chiodo e che quindi resta visibile sulla parete. Sono lunghe 30 centimetri e costano 11 euro.

(Amazon)

Habitat
Un buon posto dove andare in cerca di belle cornici è il sito dei negozi di arredamento Habitat, diventati famosi perché furono i primi, negli anni Sessanta, a cominciare a vendere mobili di design pronti da assemblare e accessibili a tutti. Anche qui si trovano cornici dalle linee molto semplici: tra le più eleganti ci sono quelle sottilissime in metallo, color oro (29 euro) o rame (35 euro). Ci sono anche incorniciature senza cornice, quelle “a giorno”, che al posto delle clip hanno piccoli magneti, per alcuni esteticamente più piacevoli da vedere. Questa da 50 centimetri per 70 costa 35 euro. Una redattrice che ne ha comprate alcune di questo genere segnala che, soprattutto per le versioni più grandi, non è semplicissimo riuscire a sovrapporre i magneti senza spostare ciò che si vuole incorniciare: conviene usare dei piccoli pezzi di nastro adesivo da mettere sul retro del poster (o della fotografia) in questione.

(Habitat)

LaRedoute
Sul sito francese di cose per la casa LaRedoute ci sono alcune cornici di un genere che ultimamente si vede molto nelle case e soprattutto nelle case fotografate su Instagram: le cornici in metallo che si appendono con una catenella e hanno anche il fondo di vetro. Ci si può incorniciare foto e stampe, ma anche fiori o foglie pressate, per esempio. Per chi deve incorniciare cose piccole, c’è questo set da tre cornici rettangolari che costa 70 euro e questo con tre di forma ovale che ne costa 29.

(La Redoute)

Maisons du monde
Ci sono moltissime cornici piccole, per fotografie o piccole illustrazioni, e diverse cornici multiple di legno in varie composizioni di colori: sul verde, sul blu e sul rosa.

(Maisons du monde)

Zara Home
Sul sito dedicato alle cose per la casa di Zara ci sono cornici per fotografie o piccole stampe con lo scheletro di metallo e bordo sottile in madreperla di tre dimensioni, dai 20 ai 30 euro.

(Zara Home)

H&M Home
Anche il negozio di abbigliamento H&M ha una linea dedicata alle cose per la casa e tra le sue cornici ne ha una di vimini da 41 centimetri per 51. Costa 30 euro.

(H&M Home)

Cornici artigianali
Vivama è un’azienda nata quasi vent’anni fa che realizza cornici fatte a mano di qualsiasi misura e moltissimi tipi: dentate, rigate, diamantate e a squame. Per chiedere un preventivo si può compilare il modulo sul loro sito.

(Vivama)

Cornice di gomma
Sul sito di Design Republic e Danese Milano si può acquistare la Ireland, la cornice di gomma elastica inventata dal designer italiano Bruno Munari. Pur non essendo rigida riesce a tenere insieme il retro, il vetro e quello che ci si mette in mezzo, ma alla vista continua ad apparire irregolare e diversa da qualsiasi altra cornice. Va bene per stampe grandi 50 centimetri per 70, ed è piuttosto costosa: 250 euro.

(Danese Milano)

Frame of love
Fanno parte della linea Design of Love dei designer italiani Graziano Moro e Renato Pigatti: sono cornici molto grandi che richiamano lo stile barocco ma sono fatte in polietilene (quindi in plastica), ed esistono in moltissimi colori anche molto vivaci. La più piccola è quella quadrata con il lato di 99 centimetri e poi ce ne sono di altre tre misure più grandi. Costano qualche centinaio di euro, ma monitorando gli annunci su eBay e facendo attenzione a recensioni e feedback dei venditori si può sperare di trovarle a prezzi un po’ più bassi.

(Archiproducts)

– Leggi anche: 5 esperimenti di giardinaggio da fare in casa

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.

TAG: