Il segretario del PD Enrico Letta vuole due donne a capo dei gruppi parlamentari del partito

Il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ha detto in un’intervista data oggi al Tirreno che vorrebbe due nuovi capigruppo in Parlamento al posto degli attuali Andrea Marcucci e Graziano Delrio, e ha aggiunto che al loro posto sarebbe il caso di mettere due donne. «Quando sono arrivato ho detto che c’è un problema enorme di presenza femminile nel nostro partito: tre ministri sono uomini, io sono un uomo» ha detto Letta. «Penso che per forza di cose due capogruppo debbano essere due donne».

Letta ha poi specificato che la sua posizione non è una critica nei confronti di Marcucci e Delrio, che ha definito «fra le figure di rilievo maggiore che abbiamo», e ha aggiunto che non sarà lui a decidere chi saranno le nuove capogruppo: «Ai gruppi suggerisco che votino e scelgano senza drammi».

La questione di genere era stato uno dei primi punti discussi da Letta nel discorso con cui si era candidato alla guida del PD, in cui disse che «noi del Partito Democratico abbiamo un problema». Aggiunse che il PD deve considerare centrale il tema delle politiche pensate per le donne, ad esempio riguardo alle violenze domestiche e alle condizioni di lavoro svantaggiose. Giovedì Letta ha nominato i membri della segreteria, composta da 16 persone di cui 8 donne e 8 uomini.

– Leggi anche: Il problema delle donne nel PD arriva da lontano

(ANSA/ UFFICIO STAMPA PD)