(Matt Squire / Netflix)

12 cose da guardare in streaming a marzo

La serie su Francesco Totti, il sequel di "Il principe cerca moglie" e la versione di HBO sull'omicidio della giornalista Kim Wall

(Matt Squire / Netflix)

Tra le nuove cose che si possono vedere in streaming a marzo ci sono: il primo Classico Disney dopo Frozen II – Il segreto di Arendelle (che però ha un costo extra pari a quelli di circa tre biglietti al cinema), il seguito del Principe cerca moglie, una serie drammatica israeliana, una docuserie di Netflix sui pirati, la serie di Sky su Francesco Totti, una nuova serie Marvel su Disney+ e una serie Netflix su Sherlock Holmes, ma in chiave paranormale.

1 marzo: Netflix
Biggie: I Got a Story to Tell
Un documentario su Christopher George Latore Wallace, più noto come Biggie Small e ancor più noto come Notorious B.I.G., che fu ucciso a 24 anni nel marzo 1997, quando era forse il rapper più famoso al mondo. Netflix lo presenta come un «documentario intimo» e un «racconto personale» realizzato in collaborazione con gli eredi del rapper. Contiene alcuni filmati rari girati dal suo miglior amico Damion “D-Roc” Butler e interviste inedite a familiari, amici e altri rapper. Il regista è Emmett Malloy e tra i produttori c’è Sean Combs, più noto come Puff Daddy. Il momento del trailer in cui parte la sua “Juicy” arriva dopo un minuto e mezzo, e chissà per quanto continuerà a restarvi in testa.

3 marzo: Netflix
Omicidio tra i Mormoni
Nuovo mese e nuova serie true crime di Netflix, e quindi solite accortezze per non rovinare troppo della trama, che per l’appunto ruota attorno a un crimine vero. Secondo Netflix, comunque, è «il primo resoconto completo di uno dei reati più agghiaccianti mai commessi all’interno della comunità mormone e della mente criminale che li ha organizzati». Ha a che fare con una serie di attentati compiuti nel 1985 a Salt Lake City, in Utah, lo stato con la più alta percentuale di popolazione mormona; e, un po’ più nel dettaglio, con «la famigerata “Lettera della salamandra bianca”, un artefatto i cui contenuti mettono in discussione le fondamenta stesse della Chiesa mormone».

5 marzo: Disney+ (con accesso VIP)
Raya e l’ultimo drago
Uno di quei film che nei piani iniziali erano stati pensato per i cinema e che invece, vista la pandemia, arrivano direttamente sulla piattaforma di streaming di Disney. È il 59° “Classico Disney”, a più di un anno dall’uscita di Frozen II – Il segreto di Arendelle, il 58°. Raya, la protagonista, è una giovane guerriera alla ricerca di un drago, a quanto pare l’ultimo rimasto a Kumandra, dove è ambientata la storia: un mondo fantastico, che è però chiaramente ispirato alle ambientazioni e alle culture dell’Asia sudorientale.

Accesso VIP” è il bizzarro modo usato da Disney+ per dire che, oltre al prezzo di abbonamento a Disney+, per vedere questo film ci sarà da pagare un costo extra. 21,99 euro oltre all’abbonamento: oppure tocca aspettare giugno, quando sarà disponibile senza costi aggiuntivi.

5 marzo: Amazon Prime Video
Il principe cerca figlio
Il sequel del film del 1988 in cui il principe del titolo (Eddy Murphy, ora e allora) cerca un figlio e non più una moglie, e va a cercarlo nel Queens, a New York.

12 marzo: Apple TV+
Cherry – Innocenza perduta
Diretto dai fratelli Russo (i registi di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame) e tratto da un romanzo semi-autobiografico del 2018, è un film su un medico dell’esercito che, di ritorno dall’Iraq, soffre di sindrome post traumatica da stress, sviluppa una dipendenza da oppioidi e si mette a rapinare banche. Il protagonista è Tom Holland. La critica statunitense ha apprezzato il film per le interpretazioni, in particolare quella di Holland, un po’ meno per la regia, generalmente giudicata un po’ troppo stereotipata.

14 marzo: Starz Play*
The Attaché
È una serie drammatica israeliana ma ambientata in Francia. Parla di un musicista e della moglie, che si trasferisce in Francia per andare a lavorare all’ambasciata israeliana di Parigi. I due, però, arrivano a Parigi «nel giorno del più grande attacco terroristico della storia francese» e «il loro sogno di un anno romantico all’estero si trasforma rapidamente in un incubo».

* StarzPlay è un canale interno ad Amazon Prime Video. Per abbonarcisi bisogna essere iscritti a Prime Video, e poi pagare 4,99 euro al mese (c’è un periodo di prova di 7 giorni).

15 marzo: Netflix
Il mondo segreto dei pirati
«In questa docuserie» scrive Netflix «i veri pirati dei Caraibi saccheggiano grandi ricchezze e fondano una repubblica sorprendentemente egalitaria».

15 marzo: Sky e Now TV
The Investigation
Una serie danese che racconta le indagini successive alla morte, nel 2017, di Kim Wall, giornalista svedese di 30 anni. Wall fu uccisa dopo essere stata sul sottomarino inventato da Peter Madsen. La serie – fatta da 6 episodi di un’ora ciascuno – inizia dal momento in cui il capo della sezione omicidi della polizia di Copenaghen viene informato della scomparsa di Wall e del sottomarino su cui Madsen la stava ospitando.

19 marzo: Sky e Now TV
Speravo de morì prima
La serie in 6 episodi che parla soprattutto degli ultimi due anni di carriera di Francesco Totti, dal ritorno a Roma dell’allenatore Luciano Spalletti al ritiro. È diretta da Luca Ribuoli e tratta da Un capitano, il libro che Totti scrisse con il giornalista Paolo Condò. Sky ne parla come di una dramedy (una commedia drammatica) che «tra presente e passato, unirà l’epica sportiva da vero fuoriclasse del calcio italiano e mondiale, raccontato anche attraverso le immagini d’archivio dei momenti più esaltanti della sua carriera, e la vita privata di un uomo coraggioso e semplice, autoironico e romanissimo, legato da sempre alla sua città e al calcio». Totti è interpretato da Pietro Castellitto.

19 marzo: Disney+
The Falcon and the Winter Soldier
Un’altra serie Marvel su Disney+, dopo WandaVision. Rispetto a quest’ultima, però, dovrebbe essere più canonica e meno spiazzante. I due protagonisti del titolo sono interpretati (così come nei film) da Anthony Mackie e Sebastian, che si alleano «in un’avventura globale che mette alla prova le loro capacità e anche la loro pazienza».

26 marzo: Amazon Prime Video
Invincible
Una serie animata “per adulti” sviluppata da Robert Kirkman, il creatore di The Walking Dead, e tratta dagli omonimi fumetti. Ha per protagonista un diciassettenne il cui padre è «il più potente supereroe del pianeta» e che «man a mano che inizia a sviluppare i suoi super poteri, scopre che l’eredità di suo padre potrebbe non essere così eroica come sembra».

26 marzo: Netflix
Gli irregolari di Baker Street
Una serie thriller, ma anche piuttosto horror, che è ambientata nella Londra vittoriana e che ha per protagonisti i membri della banda di adolescenti «spinti a risolvere crimini dal sinistro dottor Watson e dal suo misterioso socio in affari, lo sfuggente Sherlock Holmes» A proposito di “piuttosto horror”: ha a che fare con «una terribile piega soprannaturale» e con il fatto che la posta in gioco non sarà solo un delitto su cui far luce, ma il futuro di tutta Londra, e forse pure del mondo.