• Italia
  • sabato 6 Febbraio 2021

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha autorizzato l’utilizzo «in via straordinaria» degli anticorpi monoclonali contro la COVID-19

Sabato il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che autorizza l’utilizzo degli anticorpi monoclonali contro la COVID-19. Lo ha annunciato lo stesso Speranza sulla sua pagina Facebook, in cui specifica che l’autorizzazione è per un uso in «via straordinaria». L’annuncio di Speranza è arrivato dopo che l’AIFA, l’Agenzia italiana del farmaco, aveva espresso un parere favorevole alla sperimentazione degli anticorpi monoclonali su pazienti in una fase precoce della malattia.

Gli anticorpi monoclonali sono – come suggerisce il nome – anticorpi, cioè proteine che il nostro organismo produce per difendersi dalle minacce esterne come virus e batteri, o interne come le cellule tumorali. Invece di essere creati naturalmente, come avviene tramite il nostro sistema immunitario, gli anticorpi monoclonali sono sviluppati in laboratorio e sono poi prodotti in massa. Ne esistono di svariati tipi, ma sono altamente specifici e ciascuno serve a contrastare una determinata proteina che può essere causa di una malattia.

Gli anticorpi monoclonali contro la COVID-19 per ora sono prodotti dalle aziende farmaceutiche statunitensi Regeneron ed Eli Lilly.

Le cose da sapere sul coronavirus

– Leggi anche: Gli anticorpi monoclonali contro la COVID-19

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)