AstraZeneca fornirà all’Unione Europea altri 9 milioni di dosi di vaccino

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, ha detto che la società biofarmaceutica AstraZeneca fornirà all’Unione Europea altre 9 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus entro marzo. L’annuncio è stato fatto dopo che AstraZeneca aveva ridotto del 75 per cento le forniture ai paesi europei, provocando una controversia tra l’azienda e l’Unione che non si è ancora risolta. In tutto le dosi consegnate nel primo trimestre del 2021 saranno 40 milioni, circa la metà di quelle inizialmente concordate.

I problemi tra Unione Europea e AstraZeneca erano iniziati più di una settimana fa, quando AstraZeneca aveva annunciato una marcata riduzione delle consegne del vaccino nel primo trimestre di quest’anno, facendo nascere il sospetto che l’azienda stesse privilegiando la distribuzione in paesi extracomunitari, come il Regno Unito. Per questo motivo venerdì la Commissione aveva introdotto l’obbligo di un’autorizzazione speciale per esportare i vaccini prodotti in Unione Europea, rinunciando in un secondo momento a controllare le esportazioni verso l’Irlanda del Nord. 

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

L'estrazione di una dose del vaccino di AstraZeneca (Ian Forsyth/Getty Images)