• Mondo
  • venerdì 22 Gennaio 2021

Macron ha promesso agli studenti universitari francesi due pasti al giorno a un euro l’uno

Giovedì, durante un incontro con gli studenti dell’università Paris-Saclay, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato una serie di misure per aiutare gli studenti universitari, che mercoledì avevano manifestato a Parigi davanti al ministero dell’Istruzione superiore, protestando per la scarsa considerazione con cui sono stati trattati durante l’emergenza sanitaria e lamentandosi soprattutto delle lezioni a distanza.

Le proteste sono arrivate dopo che il primo ministro francese, Jean Castex, aveva annunciato una settimana fa la ripresa dal 25 gennaio delle esercitazioni in classe (la parte più pratica dell’insegnamento universitario in Francia) per i soli studenti del primo anno, scontentando tutti gli altri.

Macron ha detto che gli universitari devono avere gli stessi diritti di un lavoratore e, se ne hanno bisogno, devono poter frequentare l’università una volta alla settimana, in aule che siano riempite al massimo al 20 per cento della capienza. Il presidente francese ha anche annunciato che gli studenti potranno avere due pasti al giorno al prezzo di un euro l’uno nei ristoranti universitari, dal momento che la crisi economica causata dall’emergenza sanitaria riguarda anche loro.

Infine Macron ha detto che sarà possibile dal primo febbraio per gli universitari che soffrono i disagi psicologici della pandemia parlare gratuitamente con uno psicologo.

Il presidente francese Emmanuel Macron nell'incontro del 21 gennaio all'università Paris-Sarclay a Parigi, in Francia (Yoan Valat/Pool Photo via AP, LaPresse)