La cancelliera tedesca Angela Merkel, al centro, parla al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il 9 giugno 2018 (Jesco Denzel/Governo federale tedesco via AP)
  • mercoledì 23 Dicembre 2020

Gli Stati Uniti di Trump visti dall’Europa

Negli ultimi quattro anni i rapporti tra Europa e America sono cambiati radicalmente, così come è cambiata la percezione che gli europei hanno degli Stati Uniti

di Chiara Greco
La cancelliera tedesca Angela Merkel, al centro, parla al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il 9 giugno 2018 (Jesco Denzel/Governo federale tedesco via AP)

Donald Trump è stato un presidente diverso da tutti i suoi predecessori. Negli ultimi quattro anni, il suo modo di fare politica ha scombussolato in particolare i rapporti tra Stati Uniti ed Europa, e ha fatto nascere nuove divisioni su moltissimi temi, tra cui la NATO. Non in tutta l’Unione Europea, però, la percezione dell’America di Trump è cambiata allo stesso modo: se Francia e Germania hanno sviluppato sempre più ostilità verso gli Stati Uniti, lo stesso non si può dire della Polonia. E ora molti si chiedono: che succederà a partire da gennaio, quando alla Casa Bianca arriverà Joe Biden?

Questo e gli altri articoli della sezione L’America che ha lasciato Trump sono un progetto del corso di giornalismo 2020 del Post alla scuola Belleville, pensato e completato dagli studenti del corso.