Manhattan, New York, 16 dicembre 2020 (Spencer Platt/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 17 Dicembre 2020

Le foto di New York sotto la neve, finalmente

Perlomeno per noi che le osserviamo da lontano e al sicuro, messi in pericolo solo dalla nostalgia

Manhattan, New York, 16 dicembre 2020 (Spencer Platt/Getty Images)

È arrivata la prima nevicata dell’anno a New York: soltanto giovedì sono caduti quasi 17 centimetri, più dei 12 caduti in tutta la stagione invernale del 2019-2020, ha fatto sapere il National Weather Service, il Servizio meteorologico nazionale. Il sindaco Bill de Blasio ha scritto su Twitter che «da anni, non dovevamo affrontare una sfida simile».

La neve, infatti, ha portato con sé i soliti disagi: le scuole sono state chiuse, ci sono stati problemi al traffico, incidenti autostradali, centinaia di voli sono stati cancellati, i treni sospesi e molte strade sono state chiuse, rendendo ancora più complicati gli spostamenti per le feste. Uno dei problemi più importanti riguarda le condizioni difficili dei senzatetto. Molte associazioni che si occupano dei loro diritti hanno chiesto al Comune di destinare loro le stanze libere degli hotel, in gran parte vuoti a causa del coronavirus. Altre, stanno cercando di convincere i senzatetto a passare la notte nei rifugi allestiti per loro, ma parecchi li evitano per timore di essere derubati o di contrarre il coronavirus.

A noi altri, al sicuro e a migliaia di chilometri di distanza, restano solo le solite magnifiche immagini della città innevata, che fanno pensare ai film di Natale e alla nostalgia di non poter neanche immaginare di essere là, almeno quest’anno.