• Mondo
  • lunedì 7 Dicembre 2020

Mastercard sta indagando le accuse a Pornhub di permettere la pubblicazione di video che mostrano abusi su minori

Mastercard, la grande società di carte di credito, ha detto che sta indagando le accuse al sito di pornografia Pornhub di permettere la pubblicazione di video che mostrano abusi su minori e violenze sessuali. Le accuse sono contenute in un articolo dell’editorialista Nicholas Kristof pubblicato il 4 dicembre sul New York Times: Kristof ha scritto di aver trovato su Pornhub – uno dei siti di pornografia più visitati al mondo – moltissimi video che mostrano violenze su minorenni o su donne in stato di incoscienza, contenuti che violano anche le linee guida dello stesso Pornhub. Mastercard ha detto che sta indagando per verificare le accuse e ha detto di essersi messa in contatto con MindGeek, la società canadese che controlla Pornhub. Se dovesse trovare conferma delle accuse, Mastercard ha detto che sospenderebbe i pagamenti a Pornhub. Con un comunicato, Pornhub ha negato di aver pubblicato video che violino le sue linee guida.