(ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)
  • Italia
  • venerdì 27 Novembre 2020

Lombardia, Piemonte e Calabria diventeranno area arancione

Liguria e Sicilia diventeranno area gialla: la modifica entrerà in vigore a partire da domenica 29 novembre

(ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

A partire da domenica 29 novembre la Lombardia, il Piemonte e la Calabria passeranno da area rossa a area arancione come conseguenza delle migliorate condizioni epidemiologiche. Lo ha annunciato venerdì sera il ministro della Salute Roberto Speranza. La notizia del passaggio della Lombardia era stata anticipata nel pomeriggio dal presidente della regione, Attilio Fontana. Il governo ha anche annunciato che Liguria e Sicilia diventeranno area gialla.

Il passaggio all’area arancione comporta la possibilità di muoversi liberamente all’interno del proprio comune di residenza (ma non fuori dal comune stesso e dalla regione) e la riapertura di tutte le attività commerciali, non soltanto quelle di generi alimentari. Resteranno invece ancora chiusi al pubblico bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie che potranno continuare a effettuare esclusivamente il servizio d’asporto (fino alle 22) e a domicilio. Gli alunni delle classi seconde e terze delle scuole medie possono invece tornare a svolgere lezione in presenza.

– Leggi anche: Le FAQ sulle regioni dell’area arancioni

Nei giorni scorsi si era parlato di un passaggio all’area arancione anche della Toscana, attualmente in area rossa. Stamattina il presidente della Toscana Eugenio Giani aveva detto di averne parlato con Speranza, e che quest’ultimo gli aveva risposto che, in base alle regole previste dall’ultimo Decreto del presidente del Consiglio (DPCM), la Toscana dovrà rimanere zona rossa almeno fino al 29 novembre, cioè due settimane dopo essere stata inserita fra le aree a più alto rischio di contagio. Giani ha detto che quindi firmerà un provvedimento che prorogherà l’area rossa fino al 3 dicembre, poi «in occasione della prima riunione del Comitato tecnico scientifico, venerdì 4 dicembre Speranza potrà firmare l’ordinanza che riporta la Toscana in zona arancione».

Le cose da sapere sul coronavirus