(AP/ Dipartimento di Pubblica Sicurezza dello Utah)
  • Mondo
  • mercoledì 25 Novembre 2020

Cosa si sa del monolite trovato nello Utah

È stato scoperto che si trova lì già da diversi anni, ma non si sa ancora con certezza chi ce lo abbia messo

(AP/ Dipartimento di Pubblica Sicurezza dello Utah)

La scorsa settimana alcuni membri del Dipartimento di pubblica sicurezza dello Utah, negli Stati Uniti, hanno trovato uno strano monolite di colore argentato mentre stavano sorvolando in elicottero una zona nel sud-est dello stato per aiutare la divisione che si occupa della tutela della fauna selvatica. Le autorità non hanno diffuso la posizione esatta del monolite per evitare che la gente si perdesse nel deserto per andare a cercarlo, ma negli ultimi giorni la storia è circolata parecchio sui social media e sono state fatte diverse ipotesi sulla sua origine. Alcuni utenti di Reddit sono riusciti a localizzarlo e a capire che si trovava lì da qualche anno.

(Google Earth)

Il monolite trovato nel deserto dello Utah è alto circa 3 metri, ha un colore argentato ed è ben piantato in terra, ma non si sa ancora perché si trovi lì o chi ce l’abbia messo. Dopo averlo visto, il pilota dell’elicottero del Dipartimento, Bret Hutchings, aveva detto alla televisione locale KSL di credere che si trattasse di un’installazione artistica di qualche fan di 2001: Odissea nello spazio, il film di Stanley Kubrick del 1968 che inizia con una famosa scena in cui si vede appunto un grosso e misterioso monolite nero.

Come spesso accade quando ci sono scoperte curiose come questa, diverse persone si sono messe a cercare su internet dati e informazioni che dessero qualche notizia in più sullo strano monolite: attraverso le analisi di alcune immagini satellitari e ricerche su Google Earth sono riusciti sia a trovarlo, sia a capire da quanto tempo si trovasse lì.

Un utente di Reddit, per esempio, ha spiegato che per rintracciare la posizione esatta ha osservato il tipo, il colore e la forma delle rocce che circondavano il monolite, e poi ha esaminato sia l’aspetto del terreno sia quello della rupe più grossa che si vedono nelle foto scattate dai membri del Dipartimento: in questo modo ha potuto capire che si trattava verosimilmente di un’area esposta all’erosione e con piogge scarse. Dopodiché, ha ricostruito gli spostamenti dell’elicottero del Dipartimento considerando il punto di partenza – Monticello, nel sud-est dello stato –, l’orario in cui erano partiti e l’orario in cui avevano detto di aver osservato il monolite, per calcolare le aree in cui potevano essersi spostati. In circa mezz’ora di ricerche casuali ha trovato zone con le caratteristiche che stava cercando vicino al punto in cui si incontrano il fiume Colorado e il Green River; ci è voluto più o meno un altro quarto d’ora perché trovasse infine il monolite. L’utente di Reddit ha poi concluso: «Sì, sono fuori di testa».

– Leggi anche: C’è un grosso gatto nelle Linee di Nazca, in Perù

Oltre ad aver stabilito la posizione esatta del monolite, gli utenti sono riusciti a stabilire che fosse stato messo lì 4-5 anni fa: questo perché compare nelle immagini satellitari più recenti riprese da Google Earth, che sono dell’ottobre del 2016, ma non c’è in quelle precedenti, che sono del gennaio 2015.

Inizialmente il Dipartimento aveva diffuso un comunicato in cui spiegava che è illegale posizionare strutture o installazioni artistiche nei luoghi pubblici «a prescindere dal pianeta da cui si proviene». Fantascienza a parte, una delle ipotesi più probabili, condivisa anche dalle autorità, è che si tratti di un’installazione artistica.

La rivista specializzata The New Art Newspaper ha notato una certa somiglianza tra il monolite e le opere dello scultore minimalista John McCracken, che prima di morire nel 2011 viveva a Santa Fe, in New Mexico, che si trova a poche centinaia di chilometri dalla zona dove è stato ritrovato il monolite. David Zwirner, il gallerista che rappresenta McCracken, ha detto al New York Times di essere convinto che si tratti di una sua opera ma secondo The New Art Newspaper potrebbe anche trattarsi di un artista che voleva rendergli omaggio. The Verge ha scritto che secondo alcuni utenti di Reddit poteva essere un’opera di Petecia Le Fawnhawk, che è nota per piazzare le proprie sculture in luoghi remoti, ma lei ha negato.

Il portavoce del Dipartimento, Nick Street, ha spiegato al New York Times che adesso l’Ente per il territorio locale dovrà decidere se portare avanti le indagini sull’origine del monolite o se sarà il caso di spostarlo, per esempio se dovesse dare fastidio alla fauna locale.