• Sport
  • mercoledì 14 Ottobre 2020

Il giudice sportivo ha assegnato alla Juventus la vittoria a tavolino della partita non giocata contro il Napoli

Il giudice sportivo della Serie A ha assegnato alla Juventus la vittoria a tavolino per 3-0 della partita non giocata contro il Napoli il 4 ottobre, e ha inflitto al Napoli una penalizzazione in classifica di un punto per non aver rispettato il regolamento. È stata quindi confermata la posizione espressa dalla Serie A il giorno stesso della partita: Juventus-Napoli si sarebbe dovuta giocare perché le tre positività riscontrate tra giocatori e staff del Napoli non superavano le soglie previste dal protocollo sanitario del campionato per ottenere il rinvio (almeno 13 giocatori disponibili, o dieci positivi per poterlo richiedere). Nel decidere di non partire per Torino, il Napoli aveva fatto affidamento a un provvedimento della Regione Campania, che ne vietava la trasferta per questioni sanitarie, il quale si rifaceva alle indicazioni della ASL Napoli 1: secondo il giudice sportivo, queste indicazioni non rappresentano una causa di forza maggiore tale da “superare” il protocollo. Il Napoli presenterà ricorso.

– Leggi anche: Il modo in cui vediamo la Serie A cambierà ancora

(LaPresse/Tano Pecoraro)