Test di massa a Tsingtao, Cina, 12 ottobre 2020 ( Li Ziheng/Xinhua via ZUMA Press / ANSA)
  • Mondo
  • lunedì 12 Ottobre 2020

La Cina testerà tutti gli abitanti di una città

I nove milioni di abitanti di Tsingtao saranno sottoposti a tampone dopo che sono stati individuati 12 casi positivi

Test di massa a Tsingtao, Cina, 12 ottobre 2020 ( Li Ziheng/Xinhua via ZUMA Press / ANSA)

La città cinese di Tsingtao, nella provincia dello Shandong, ha detto che sottoporrà tutti gli abitanti al tampone per individuare eventuali infezioni da coronavirus e contenere sul nascere un nuovo focolaio. Si tratta di oltre 9 milioni di persone, che faranno il tampone in cinque giorni.

Le operazioni sono iniziate domenica 11 ottobre, dopo che erano stati individuati 12 nuovi casi positivi: 6 avevano sviluppato la malattia, la Covid-19, altri sei erano asintomatici e tutti erano in qualche modo legati all’ospedale Qingdao Chest (Qingdao è l’altro modo in cui viene traslitterato il nome della città). Il governo della città ha messo in isolamento l’ospedale, il suo pronto soccorso e gli edifici in cui abitano le persone risultate positive. Al momento sono già state testate circa 114.800 persone, tra cui personale medico e pazienti ricoverati, che sono risultate negative.

– Leggi anche: Com’è finita a Wuhan

Secondo il governo della città, i nuovi casi sono causati da infezioni importate a causa della Settimana d’oro della Giornata nazionale, una settimana di vacanza che si tiene dal primo al sette ottobre, quando milioni di persone viaggiano nel paese. Secondo il ministero del Turismo di Tsingtao, in città erano arrivati 4,47 milioni di turisti. A inizio settembre erano stati individuati in città due lavoratori portuali positivi ma, secondo le autorità, non avrebbero infettato altre persone.

Le cose da sapere sul coronavirus

I test di massa iniziati a Tsingtao ricordano quelli condotti a maggio a Wuhan, la città da cui partì il contagio: in 10 giorni testò tutti gli abitanti, circa 11 milioni di persone, dopo che erano stati individuati sei casi positivi. In Cina, il numero di casi da coronavirus è calato drasticamente dall’inizio della primavera ma il paese è sempre in allerta per prevenire nuovi focolai, con conseguenti lockdown e ingenti danni economici. Al momento, il numero totale di casi accertati positivi è di 85.578 mentre i morti risultati positivi sono 4.634.

– Leggi anche: A Wuhan tutti gli abitanti faranno il tampone