Lewis Hamilton sul podio del Gran Premio di Toscana (Jenifer Lorenzini/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 13 Settembre 2020

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Toscana di Formula 1

È stata una gara matta in cui sono ripartiti per due volte dalla griglia iniziale: le Ferrari sono arrivate ottava e decima

Lewis Hamilton sul podio del Gran Premio di Toscana (Jenifer Lorenzini/Getty Images)

Lewis Hamilton della Mercedes ha vinto il Gran Premio della Toscana di Formula 1, che si è corso domenica pomeriggio all’autodromo del Mugello, ottenendo la novantesima vittoria in carriera. La gara è stata influenzata da diversi incidenti che hanno costretto le auto — più volte ricompattate dalla safety car — a ripartire due volte dalla griglia di partenza. Al secondo posto è arrivato Valtteri Bottas, al terzo Alexander Albon della Red Bull, al suo primo podio in carriera. L’altro pilota Red Bull, Max Verstappen, si è dovuto ritirare al quarto giro, mentre le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel sono arrivate rispettivamente ottava e decima.

Gli incidenti nel Gran Premio sono stati tali da costringere ben otto piloti a ritirarsi: sono incominciati al primo giro, quando un tamponamento tra le ultime auto nella griglia di partenza ha causato una serie di scontri che hanno fatto uscire dalla pista Verstappen, ritiratosi poco dopo insieme a Pierre Gasly. Vettel, anche lui coinvolto, ha dovuto fermarsi ai box per sostituire un pezzo anteriore della monoposto. È intervenuta quindi una prima volta la safety car, rimasta in pista per diversi giri.

Appena è uscita c’è stato un altro incidente sul rettilineo, stavolta più violento: un tamponamento che ha coinvolto Carlos Sainz, Nicholas Latifi, Kevin Magnussen e Antonio Giovinazzi, tutti ritirati. Nessun pilota, nonostante il brutto incidente, si è fatto male. Le monoposto rimaste in gara sono rientrate ai box, per ripartire poi dai posti della griglia di partenza, quando era ormai il nono giro: a quel punto è cominciata in pratica una nuova gara, finalmente senza safety car.

Dopo una quarantina di giri Lance Stroll della Racing Point è uscito dalla pista in curva, danneggiando la macchina che poi ha addirittura preso fuoco. È entrata di nuovo la safety car, e poi la gara è stata interrotta. Dopo qualche incertezza è stato deciso di riprenderla, e i piloti sono ripartiti da fermi e di nuovo dalle posizioni della griglia di partenza. Era dal Gran Premio del Belgio del 1990 che non si ripartiva per due volte dalle posizioni iniziali. Hamilton è partito di nuovo bene, le Ferrari male, Bottas così così ma poi ha recuperato così come Albon, che ha disputato una gran gara.