• Cultura
  • martedì 1 Settembre 2020

Le novità di settembre su Netflix

La serie di fantascienza "Away", due film di Sorrentino e uno con Millie Bobby Brown che fa la sorella di Sherlock Holmes

Ogni giorno su Netflix arrivano nuovi film, serie e programmi tv, e ogni mese Netflix comunica la maggior parte dei nuovi arrivi delle quattro settimane seguenti. Motivo per cui ogni mese potete trovare qui l’elenco dei nuovi arrivi, con i video e un po’ di informazioni per capire se possono fare al caso vostro. Già oggi si inizia con un film italiano sul calcio di periferia e con un paio di vecchi film di Paolo Sorrentino. Più avanti arriveranno la serie di fantascienza Away, una serie tedesca su una donna che fa discorsi ai funerali e un film in cui Millie Bobby Brown è la sorella di Sherlock Holmes.

– Leggi anche: Tenet, spiegato

1 settembre/1

La partita
La storia di una partita di calcio di periferia, che può cambiare molto nelle vite di un calciatore, di un allenatore e di un presidente. Allenatore e presidente sono Francesco Pannofino e Alberto Di Stasio, in due ruoli che hanno più di un punto in comune con i loro ruoli nella serie Boris, in cui erano il regista René e il delegato di produzione Sergio.

L’imbalsamatore
Film del 2002 di Matteo Garrone, che come protagonista ha un tassidermista affetto da nanismo.

Diaz – Non pulire questo sangue
Film del 2012 sui fatti del G8 di Genova, in particolare quelli nell’omonima scuola. Il regista è Daniele Vicari.

The Amazing Spider-Man 2
Secondo episodio della saga sull’Uomo Ragno con Emma Stone ed Andrew Garfield.

Radiofreccia
Il primo film da regista di Luciano Ligabue, in una storia di radio libere e tossicodipendenza, con quel piuttosto noto monologo sulle rovesciate di Bonimba, i riff di Keith Richards, Corso, Mazzola, Suarez ed Eddie Merckx.

1 settembre/2

L’amico di famiglia
Il primo film di Paolo Sorrentino senza Toni Servillo. Il protagonista con il notevolissimo nome – Geremia de’ Geremei – è interpretato da Giacomo Rizzo ed è un usuraio «bruttissimo, lercio, ricco e tirchio, cinico ed ironico» che ha «un rapporto morboso, ossessivo, malato con qualsiasi cosa» e che usa i debiti che le persone hanno con lui per intrufolarsi nelle loro famiglie.

Mine vaganti
Film di Ferzan Özpetek ambientato in Puglia, con Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Nicole Grimaudo, Elena Sofia Ricci, Lunetta Savino, Ennio Fantastichini e Ilaria Occhini. Parla delle difficoltà di dichiararsi gay in una famiglia molto conservatrice e i protagonisti sono due fratelli, interpretati da Scamarcio e Preziosi.

Le conseguenze dell’amore
Altro film di Sorrentino, con Servillo che questa volta c’è ed è Titta Di Girolamo, un uomo di cinquant’anni che fa una vita molto strana in una stanza d’albergo di una piccola città Svizzera. Non ha un lavoro e vive in una «atroce routine, nell’eterna attesa che accada qualcosa di rocambolesco». Soffre di insonnia e ogni settimana si inietta una dose di eroina (ma è più complicata di così).

3 settembre

Il giovane Wallander (serie)
Una serie crime svedese, tratta da una serie di libri e che ha per protagonista “l’ambizioso poliziotto in erba Kurt Wallander”, il personaggio creato dallo scrittore Henning Mankell.

4 settembre

Changeling (film)
Film del 2008 diretto da Clint Eastwood e con protagonista Angelina Jolie. È tratto da una storia vera, come ricordava il titolo italiano del film, uno di quelli in cui il titolo originale era seguito da “Una storia vera”. Parla di una madre il cui figlio sparì nel 1928. Le riportarono un bambino diverso, per evitare di dover avere un complicato caso aperto da gestire, e le diedero della pazza quando disse che quello non era suo figlio.

Away (serie)
Una serie drammatica e fantascientifica che, scrive Netflix, «celebra gli incredibili progressi che gli esseri umani sono in grado di raggiungere, oltre ai sacrifici personali che devono sopportare lungo il cammino». Ha per protagonista un’astronauta, interpretata da Hilary Swank, e con una missione verso Marte.

Sto pensando di finirla qui
Un film di Charlie Kaufman su una donna che, insieme al compagno, va a trovare i genitori di lui. È un film di Kaufman, sceneggiatore noto per le trame elaboratissime, quindi difficile da descrivere. «Le persone amano vedersi come punti in movimento nel tempo», dice la protagonista: «Penso che sia il contrario. Noi siamo fermi e il tempo ci attraversa come un vento freddo».

6 settembre 

Suicide Squad
Un film di cui si disse che non era bello quanto lo era stato il suo trailer.

7 settembre

Il mio amico in fondo al mare
«In una foresta di alghe sudafricana, un regista stringe un’insolita amicizia con un polpo che condivide con lui i misteri del suo mondo». È un documentario, non una nuova stagione di The OA.

9 settembre

The Social Dilemma
Un documentario di cui Netflix scrive: «Twittiamo, mettiamo Mi piace e condividiamo, ma quali sono le conseguenze della crescente dipendenza dai social media? In un mondo in cui le piattaforme digitali rappresentano sempre più un’ancora di salvezza per rimanere collegati, gli esperti della Silicon Valley svelano come i social media riprogrammino la civiltà mostrando cosa si nasconde dall’altra parte dello schermo».

10 settembre

Julie and the Phantoms
Una storia per ragazzi su una ragazza che mette in piedi un gruppo musicale insieme a tre fantasmi.

11 settembre 

The Duchess (serie)
La storia di «una madre single moderna e controcorrente a Londra». La protagonista, nonché autrice della serie, è la scrittrice, comica e attrice canadese Katherine Ryan.

16 settembre 

Baby (terza stagione)
Una delle prime serie italiane di Netflix, ambientata a Roma e per adolescenti.

Le strade del male
Un thriller psicologico, adattamento cinematografico di un romanzo omonimo. È ambientato a Knockemstiff, Ohio.

17 settembre

Django Unchained (film)
Il film di Quentin Tarantino, che volendo si può guardare tenendone sottomano l’intera sceneggiatura. La D è muta.

The Last Word (serie)
Una serie tedesca su una donna che si inventa una carriera come “elogista” ai funerali, cioè una di quelle persone che tiene un discorso al funerale di qualcuno, anche qualcuno che non conosce.

18 settembre 

Ratched (serie)
Una serie di Ryan Murphy e Ian Brennan, di cui Netflix scrive: «La trama ruota attorno alle origini di Mildred Ratched, un’infermiera che nel 1947 arriva nella California del nord con la speranza di poter lavorare in un prestigioso ospedale psichiatrico dove si svolgono esperimenti nuovi e inquietanti sulla mente umana. Mildred ha una missione segreta da completare e si presenta come l’immagine perfetta di un’infermiera appassionata». Potrebbe essere utile guardare Qualcuno volò sul nido del cuculo in preparazione alla serie.

22 settembre

Parola di allenatore
Una serie documentaria che «ritrae allenatori leggendari impegnati a condividere le regole che scandiscono la loro esistenza per raggiungere il successo nello sport e nella vita». Allenatori e allenatrici di sport diversi, come Doc Rivers, Jill Ellis e José Mourinho.

23 settembre

Enola Holmes
Un film con Mille Bobby Brown su Enola Holmes, sorella minore di Sherlock Holmes, qui interpretato da Henry Cavill.