Lautaro Martinez esulta dopo il primo gol della partita (Sascha Steinbach, Pool Photo via AP)
  • Sport
  • lunedì 17 Agosto 2020

L’Inter è in finale di Europa League

Ha battuto 5-0 lo Shakhtar Donetsk nella semifinale di Düsseldorf e venerdì a Colonia si giocherà la coppa contro il Siviglia

Lautaro Martinez esulta dopo il primo gol della partita (Sascha Steinbach, Pool Photo via AP)

L’Inter ha battuto 5-0 lo Shakhtar Donetsk nella seconda semifinale di UEFA Europa League, giocata lunedì sera in gara unica a Düsseldorf, e si è qualificata alla finale del torneo, che disputerà venerdì sera a Colonia contro il Siviglia. Per l’Inter si tratta della prima finale europea dal 2010, anno della sua ultima vittoria in Champions League. Sarà inoltre la prima squadra italiana ad avere la possibilità di vincere l’Europa League dopo ventuno anni di attesa: l’ultima a essere arrivata in finale — quando il torneo si chiamava ancora Coppa UEFA — fu il Parma nel 1999.

A Düsseldorf, contro i campioni ucraini in carica, l’Inter ha giocato una partita aggressiva mostrando ancora un’ottima condizione fisica. È andata in vantaggio dopo venti minuti con un colpo di testa di Lautaro Martinez e ha concluso il primo tempo in vantaggio di un gol, senza concedere occasioni allo Shakhtar. Nel secondo tempo, ancora in controllo dell’incontro, ha segnato con Danilo D’Ambrosio, nuovamente con Martinez e due volte con Romelu Lukaku.

Nella sua storia l’Inter ha vinto tre volte la Coppa UEFA, un record fra le squadre italiane condiviso con la Juventus. L’ultima finale la vinse nel 1998 a Parigi contro la Lazio: a Colonia avrà ora la possibilità di vincere il quarto titolo. Gli avversari del Siviglia, invece, hanno vinto l’Europa League cinque volte, tutte negli ultimi quindici anni e le ultime tre consecutivamente tra il 2013 e il 2016. La squadra detentrice del torneo dalla scorsa stagione è il Chelsea.