• Mondo
  • domenica 16 Agosto 2020

Decine di migliaia di persone stanno manifestando a Minsk contro il presidente Lukashenko

Decine di migliaia di persone stanno manifestando a Minsk contro il presidente Alexander Lukashenko, nella più grande manifestazione tra quelle iniziate domenica sera dopo le elezioni che Lukashenko è accusato di aver manipolato. Altre manifestazioni sono state organizzate anche nel resto del paese, mentre sempre a Minsk oggi c’è stata anche una più piccola manifestazione a favore del governo. Lukashenko ha parlato davanti a qualche migliaio di suoi sostenitori, spiegando la necessità di fermare i suoi oppositori per evitare che «ritornino fuori come topi».

Da giorni in tutta la Bielorussia sono in corso manifestazioni contro Lukashenko, che è al potere ininterrottamente dal 1994 e non ha di fatto mai permesso libere elezioni. Le ultime, organizzate il 9 agosto, sono state formalmente vinte da Lukashenko con oltre l’80 per cento dei voti ma ci sono forti prove che il risultato sia manipolato.

– Leggi anche: Le proteste in Bielorussia porteranno a qualcosa?

Una manifestazione a Minsk il 15 agosto (AP Photo/Petr David Josek)