(@weareangelcity)
  • Sport
  • mercoledì 22 Luglio 2020

Los Angeles avrà di nuovo una squadra femminile di calcio

Famose attrici, sportive e imprenditrici americane hanno riportato una squadra di calcio femminile in città, creando subito un certo entusiasmo

(@weareangelcity)

Nelle ultime partite con il pubblico del Los Angeles FC, la seconda squadra maschile di calcio di Los Angeles, tra gli spettatori si era diffuso il sostegno a una causa inizialmente promossa da alcune tifose: riportare una squadra femminile professionistica a Los Angeles a dieci anni dalla dissoluzione del Los Angeles Sol, prima e unica organizzazione calcistica femminile nella storia della città; peraltro in un paese in cui il calcio delle donne è storicamente molto più seguito, praticato e di successo di quello degli uomini.

Negli ultimi dieci anni Los Angeles è rimasta esclusa dalla National Women’s Soccer League (NWSL), il più importante campionato professionistico femminile degli Stati Uniti, istituito nel 2012 e tuttora in corso. L’iniziativa “Bring NWSL to LA” ha avuto un notevole successo, tanto da essere condivisa anche Natalie Portman, attrice vincitrice di un Premio Oscar, che non si è limitata a quello: pochi giorni fa ha partecipato infatti all’annuncio della nascita di una nuova squadra femminile di Los Angeles, ammessa in NWSL a partire dal 2022 come undicesimo club del campionato.

Il nome delle squadra non si conosce ancora. Tutto quello che la riguarda, però, è stato riunito sotto un nome provvisorio, Angel City. Portman fa parte dei quattro soci con un ruolo attivo nella gestione della nuova società, insieme alle imprenditrici Julie Uhrman e Kara Nortman e ad Alexis Ohanian, co-fondatore e amministratore delegato del social network Reddit. Ohanian è anche il marito della tennista Serena Williams, anche lei tra i soci della squadra insieme alla figlia di due anni Olympia, alle attrici Jessica Chastain, Eva Longoria, Jennifer Garner, Uzo Aduba e America Ferrera. Nella lunga lista di soci di minoranza ci sono poi quattordici ex calciatrici della nazionale americana, tra le quali Mia Hamm, Julie Foudy e Abby Wambach; la cantante canadese Lilly Singh e infine Cindy Holland, vice presidente di Netflix.

Intervistata dal giornale sportivo The Athletic, Portman ha detto: «Stiamo costruendo qualcosa più importante di un gioco. Vogliamo costruire una base di tifosi e tifose non solo per riempire lo stadio, ma per farla diventare utile alla nostra comunità. Insieme possiamo sfruttare la nostra piattaforma, la squadra e la nostra organizzazione per mostrarci a tutti e avvicinare sempre più ragazze e ragazzi allo sport».

L’annuncio della fondazione della squadra – fatto il giorno prima delle semifinali della coppa nazionale, la NWSL Challenge Cup – ha avuto il successo che si attendeva, con apprezzamenti arrivati da Megan Rapinoe, ultimo Pallone d’Oro femminile, dal sindaco di Los Angeles Eric Garcetti fino all’ex tennista Billie Jean King. Il nome e lo stadio verranno presentati entro la fine dell’anno, nel frattempo inizierà la costruzione della squadra. L’ingresso di Los Angeles nella NWSL sarà preceduto di un anno da quello del Racing Louisville FC.