• Mondo
  • martedì 30 Giugno 2020

Nicolás Maduro ha chiesto all’ambasciatore dell’Unione Europea di lasciare il Venezuela

Il presidente del Venezuela Nicolás Maduro ha chiesto all’ambasciatore dell’Unione Europea, Isabel Brilhante Pedrosa, di lasciare il paese entro 72 ore. La decisione di Maduro è arrivata dopo che il 29 giugno il Consiglio Europeo aveva sanzionato altri 11 funzionari del governo venezuelano, oltre a quelli già sanzionati in passato, perché giudicati responsabili di minare la democrazia e lo stato di diritto in Venezuela, avendo agito contro l’assemblea nazionale presieduta dal leader dell’opposizione Juan Guaidó.

In totale i funzionari venezuelani sanzionati dal Consiglio Europeo sono ora a 36 e tra gli ultimi aggiunti c’è anche Luis Parra, che nello scorso gennaio si era proclamato presidente dell’assemblea nazionale in opposizione a Guaidó. Maduro, in un discorso trasmesso ieri dalla tv di Stato, ha detto che chi non rispetta il Venezuela dovrebbe lasciarlo e di aver messo a disposizione di Brilhante Pedrosa un aereo per lasciare il paese.

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro durante una conferenza stampa al palazzo presidenziale di Caracas il 12 marzo 2020 (AP Photo/Matias Delacroix)