• Mondo
  • martedì 16 Giugno 2020

La Corea del Nord ha fatto esplodere un ufficio di collegamento al confine con la Corea del Sud

Esisteva dal 2018 e il governo nordcoreano aveva già minacciato di chiuderlo

Martedì 16 giugno la Corea del Nord ha fatto esplodere l’ufficio di collegamento inter-coreano nella città di Kaesong, al confine con la Corea del Sud. L’esplosione è stata confermata dal ministro sudcoreano per l’Unificazione: l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap ha detto che dall’ufficio di collegamento si vede uscire del fumo. Al momento non si hanno maggiori dettagli su cosa sia successo, ma non dovrebbero esserci stati feriti. Da gennaio l’ufficio è vuoto, dopo essere stato temporaneamente chiuso a causa dell’emergenza coronavirus.

L’ufficio di Kaesong era stato aperto nel 2018 in seguito allo storico incontro tra Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in ed era considerato un simbolo importante nel processo di pacificazione tra le due Coree perché aveva consentito alle delegazioni dei due paesi di comunicare regolarmente per la prima volta dalla fine della Guerra di Corea.

– Leggi anche: Com’è un romanzo scritto a Pyongyang

La scorsa settimana la Corea del Nord aveva annunciato ufficialmente che avrebbe interrotto tutte le comunicazioni con la Corea del Sud, compresa la linea diretta fra i leader delle due nazioni, a causa dell’attività di propaganda di gruppi di disertori del Nord fuggiti al Sud che da tempo inviano palloncini con volantini critici contro il regime comunista.

Kim Yo-jong, la sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, la settimana scorsa aveva minacciato di chiudere l’ufficio di collegamento a meno che la Corea del Sud non avesse impedito l’invio dei volantini, che secondo Yo-jong violerebbe gli accordi di pace del vertice di Panmunjom del 2018 tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il fratello Kim Jong-un. Poche ore prima dell’esplosione il capo dell’esercito nordcoreano aveva fatto sapere che era in corso lo studio di un “piano d’azione” per entrare nella zona demilitarizzata, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa nordcoreana KCNA.

– Leggi anche: La serie sudcoreana con una storia d’amore ambientata in Corea del Nord

Secondo alcuni osservatori lo scontro di questi giorni potrebbe nascondere la volontà della Corea del Nord di fare pressione sulla Corea del Sud per eliminare le dure sanzioni statunitensi ancora in vigore, oppure forzare il paese a nuovi negoziati.

La colonna di fumo fuoriuscita dall'ufficio fatto esplodere (Yonhap via AP)