Cipro sarà il primo paese dell’eurozona a usare il MES

Il ministro delle Finanze Konstantinos Petridis ha annunciato che Cipro farà ricorso al MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità, per affrontare la crisi economica conseguenza del coronavirus. Il paese utilizzerà il meccanismo europeo per ottenere liquidità a bassi interessi per coprire la spesa sanitaria incrementata durante l’epidemia.

– Leggi anche: Perché per ora nessuno vuole usare il MES

Cipro è il primo dei paesi che adottano l’euro a fare richiesta di utilizzo della linea di credito per le spese sanitarie prevista dal MES che sarà ufficialmente operativo dal prossimo giugno. Nonostante l’apparente convenienza di questo strumento, i governi di Francia, Spagna, Portogallo e Grecia hanno detto di non essere interessati ad utilizzarlo, mentre in Italia si continua a dibattere fra chi lo considera un’occasione imperdibile e chi invece lo vede come un rischio di ulteriore perdita di sovranità nei confronti dell’Unione Europea.

– Leggi anche: L’idrossiclorochina previene il coronavirus?

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

Il presidente della Repubblica di Cipro Nikos Anastasiadīs al suo arrivo a un Consiglio europeo (Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)