• Mondo
  • martedì 19 Maggio 2020

L’OMS avvierà un’indagine indipendente sulla gestione dell’epidemia da coronavirus

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato una risoluzione (PDF) presentata da più di 120 paesi durante l’assemblea legislativa che si è tenuta tra ieri e oggi per chiedere una «inchiesta indipendente» sulla gestione del coronavirus da parte della comunità internazionale. La risoluzione è stata approvata anche con il voto favorevole della Cina, il paese in cui è iniziata la pandemia, il cui governo nei giorni scorsi aveva fatto sapere di temere che l’inchiesta avrebbe potuto portare un ulteriore danno di immagine al paese e legittimare alcune teorie complottiste sostenute apertamente da paesi come gli Stati Uniti sull’origine artificiale del virus.

– Leggi anche: La Cina non vuole un’inchiesta indipendente sul coronavirus

L’approvazione dell’inchiesta è stata accolta favorevolmente anche dagli Stati Uniti, il cui presidente Donald Trump nei giorni scorsi aveva accusato l’OMS di essere “un burattino della Cina”. L’inchiesta, secondo un comunicato diffuso dagli Stati Uniti, «garantirà una comprensione completa e trasparente dell’origine del virus, della sequenza temporale degli eventi e del processo decisionale che ha portato alla risposta dell’OMS alla pandemia di COVID-19». Il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesu ha detto che l’inchiesta partirà «il prima possibile».

– Leggi anche: Le accuse all’OMS sono fondate?

(John Moore/Getty Images)