Controlli delle forze dell'ordine all'arrivo dei treni da Roma a Villa San Giovanni in provincia di Reggio Calabria, il 4 maggio 2020 (ANSA/Marco Costantino)
  • Italia
  • lunedì 18 Maggio 2020

Il modulo di autocertificazione per gli spostamenti tra le regioni

All’interno delle propria regione di residenza, invece, non è più necessario motivare lo spostamento

Controlli delle forze dell'ordine all'arrivo dei treni da Roma a Villa San Giovanni in provincia di Reggio Calabria, il 4 maggio 2020 (ANSA/Marco Costantino)

Il ministero dell’Interno ha diffuso il nuovo modulo di autocertificazione (o autodichiarazione) per gli spostamenti da regione a regione (permessi per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute) valido da oggi, 18 maggio, dopo le nuove misure previste dal Decreto Legge del 16 maggio. In alternativa può essere utilizzato il modulo valido durante la precedente “Fase 2” barrando le voci non più attuali. Per gli spostamenti all’interno della propria regione di residenza invece non è più necessario compilare l’autocertificazione.

– Leggi anche: Cosa riapre da oggi

Le cose da sapere sul coronavirus