I banchi del governo durante l'informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Parlamento (MAURIZIO BRAMBATTI/ANSA)

Le foto di martedì in Parlamento

Il presidente del Consiglio ha detto che il governo sta preparando la "fase 2" e ha annunciato uno stanziamento di altri 50 miliardi di euro

I banchi del governo durante l'informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Parlamento (MAURIZIO BRAMBATTI/ANSA)

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte oggi ha parlato al Senato e alla Camera per informare sulle azioni svolte dal governo finora per contrastare la diffusione del coronavirus in Italia, e su cosa intende fare nelle prossime settimane. Come già scritto da Conte su Facebook, il programma sulla cosiddetta “fase 2”, quella della “convivenza con il virus”, verrà annunciato entro la fine di questa settimana, ma Conte ha anticipato che si prospetta un programma di riaperture progressive delle attività produttive e commerciali, un programma che sia «omogeneo su base nazionale».

Conte ha annunciato anche che, oltre ai 25 miliardi di euro previsti dal decreto “Cura Italia”, il governo chiederà «uno spostamento degli obiettivi del bilancio 2020» pari a una cifra non inferiore a 50 miliardi di euro, per un intervento complessivo non inferiore a 75 miliardi. I fondi, ha detto Conte, verranno utilizzati per rafforzare il personale sanitario e il sistema di ammortizzatori sociali, e per introdurre misure nuove di sostegno alle famiglie e alle piccole e medie imprese.

In vista del Consiglio Europeo di giovedì 23 aprile, infine, Conte ha ribadito che le proposte fatte dall’Eurogruppo lo scorso 9 aprile non sono sufficienti per uscire dalla crisi, e che chiederà che il cosiddetto European Recovery Fund, il fondo per la ripresa ipotizzato dall’Eurogruppo, sia offerto a tutti i paesi interessati, mirato a far fronte a tutte le conseguenze negative della COVID-19 e immediatamente disponibile.