(Ufficio Stampa/Quirinale)

Mattarella ha sgridato la BCE

Ha detto che all'Italia serve «solidarietà» e non azioni che la «ostacolino», un messaggio che molti ritengono diretto alla presidente della BCE Christine Lagarde

(Ufficio Stampa/Quirinale)

Questa sera il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto pubblicare un breve messaggio in cui, senza mai nominarla, sembra prendersela con la Banca Centrale Europea e in particolare con la sua presidente, Christine Lagarde, che oggi ha fatto una gaffe molto criticata durante la presentazione delle misure che la BCE adotterà per fronteggiare la pandemia di coronavirus. Mattarella ha scritto che l’Italia ha bisogno di «iniziative di solidarietà» e non di gesti che «rischiano di ostacolarne l’azione».

Le cose da sapere sul coronavirus

Il messaggio è ritenuto una risposta indiretta alla BCE e a Lagarde, in particolare. Oggi pomeriggio, durante una conferenza stampa nella sede della BCE di Francoforte, Lagarde ha detto che il ruolo della BCE «non è ridurre gli spread» tra i membri dell’eurozona, una frase che a molti è sembrata l’indicazione che la presidente non intende proteggere i paesi più deboli che usano l’euro come moneta.

Alcuni hanno paragonato la sua frase all’esatto opposto del famoso “whatever it takes” pronunciato da Mario Draghi al culmine della crisi dell’eurozona, nel 2012: quella frase spinse gli investitori a non scommettere su un aumento degli spread, vista la promessa di Draghi di fare qualsiasi cosa per tenerli bassi, mentre oggi Lagarde ha detto in sostanza che non se ne occuperà.

– Leggi anche: Danni collaterali, storia della grande crisi e di come è arrivata in Italia

Dopo la fine della conferenza stampa Lagarde ha corretto la frase incriminata e nel corso di un’intervista televesiva ha affermato che gli spread alti «danneggiano la trasmissione delle politiche monetarie» e che il pacchetto di misure approvato «sarà utilizzato con energia, usando tutta la flessibilità di cui disponiamo». Anche a causa delle parole di Lagarde, la borsa italiana oggi ha segnato il suo peggior giorno di sempre, con una perdita del 17 per cento. Lo spread tra titoli di stato italiani e tedeschi è salito di circa 60 punti.