La borsa di Milano ha perso il 17 per cento: è stata la peggior seduta di sempre

Il calo è dovuto alle decisioni prese in seguito alla pandemia di coronavirus e all'annuncio delle misure della BCE, che i mercati hanno accolto molto male

Il principale indice della borsa di Milano, il FTSE MIB, ha perso oggi il 17 per cento del suo valore, il peggior calo giornaliero mai avvenuto nella storia. Il crollo è dovuto soprattutto alle nuove restrizioni imposte dal governo a causa della pandemia di coronavirus e dall’annuncio delle misure economiche con cui la BCE intende affrontare la crisi, accolto molto male dai mercati.

– Leggi anche: Cosa vuole fare la BCE, in tutto questo

Secondo molti commentatori, la BCE non ha promesso di fare abbastanza per aiutare i governi colpiti dalla crisi, come quello italiano. Alcuni hanno imputato parte dei cattivi risultati dei mercati a una frase pronunciata dalla presidente Christine Lagarde, secondo cui il ruolo della BCE non include «ridurre gli spread» tra i titoli di stato dei vari paesi europei. Lagarde ha corretto la sua affermazione dopo la conferenza stampa, ma senza ottenere risultati. Lo spread tra i titoli di stato italiani e tedeschi è salito di 60 punti nel corso della giornata.

(ANSA/Mourad Balti Touati)