• Mondo
  • mercoledì 12 Febbraio 2020

Donald Trump ha approvato un accordo di pace con i talebani, secondo fonti del New York Times

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha approvato un accordo con i talebani che prevede il ritiro delle truppe americane in Afghanistan, secondo fonti del New York Times all’interno del governo americano e di quello afghano. La condizione su cui si basa il ritiro delle truppe è una tregua di almeno sette giorni: se i talebani rispetteranno la tregua interrompendo completamente i loro attacchi e verrà firmato l’accordo da entrambe le parti, gli Stati Uniti inizieranno un graduale ritiro delle loro truppe, e sarà il governo afghano a continuare le trattative con i talebani per determinare il futuro politico del paese.

Secondo le fonti del New York Times ci vorranno un paio di settimane per capire se l’accordo su cui si sta trattando sarà firmato. A settembre le trattative erano arrivate a buon punto, per poi essere bruscamente interrotte. Non si sa quanto la bozza di accordo sia cambiata rispetto a quella di settembre, e quali siano i tempi di ritiro previsti per i soldati americani.

Gli Stati Uniti sono presenti militarmente in Afghanistan dal 2001: è la più lunga impresa militare che abbiano portato avanti nella loro storia. Da quando è iniziata sono morte decine di migliaia di afghani e più di 3.500 soldati americani. Sabato scorso ne sono morti due nella regione del Nangarhar, nell’est dell’Afghanistan.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il vicepresidente Mike Pence all'arrivo dei resti di un soldato americano ucciso in Afghanistan alla base aerea di Dover, il 10 febbraio 2020 (AP Photo/Steve Ruark)