Facebook rimuoverà le notizie false sul nuovo coronavirus

Facebook ha annunciato che rimuoverà i contenuti che diffondono false informazioni sul nuovo coronavirus (2019-nCoV), di cui sono stati registrati quasi 10mila casi nel mondo, e che ha già causato 213 morti. Facebook ha detto di aver preso la decisione dopo che giovedì sera l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva dichiarato la diffusione del nuovo coronavirus un’emergenza sanitaria internazionale.

Facebook ha detto che rimuoverà tutti i contenuti che diffondono «affermazioni false o teorie del complotto che sono state segnalate dalle maggiori organizzazioni sanitarie globali e dalle autorità sanitarie locali e che potrebbero arrecare danno a chi le crede vere». Queste affermazioni includono cure false contro il coronavirus (come ad esempio bere candeggina, scrive Facebook) o affermazioni che creano confusione. Si tratta di una misura particolarmente dura da parte di Facebook che solitamente, per combattere la diffusione di notizie false segnalate dai team di fact-checkers in tutto il mondo, ne limita la diffusione, senza però rimuoverle del tutto.

– Leggi anche: Cosa sappiamo dei due casi di coronavirus in Italia

(Stephen Lam/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.