Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo portato fuori dal campo in barella (Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse)
  • Sport
  • lunedì 13 gennaio 2020

Il grave infortunio di Nicolò Zaniolo

Il più forte giovane calciatore italiano si è rotto crociato e menisco dello stesso ginocchio: la sua stagione sembra finita, compresi gli Europei della prossima estate

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo portato fuori dal campo in barella (Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse)

Nel posticipo di domenica della diciannovesima giornata di Serie A, l’esterno della Roma Nicolò Zaniolo ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e una lesione al menisco dello stesso ginocchio. Il giocatore è uscito in barella alla mezzora del primo tempo ed è stato trasportato subito in ambulanza alla clinica privata Villa Stuart, dove è stata accertata l’entità dell’infortunio. Zaniolo verrà operato lunedì pomeriggio. Non si conoscono ancora con certezza i tempi di recupero, che di solito però in questi casi sono di circa sei mesi: la sua stagione si può considerare conclusa e difficilmente tornerà in tempo per gli Europei di giugno, il cui inizio è fra sei mesi esatti.

(Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse)

L’infortunio di Zaniolo, probabilmente provocato da un contrasto del difensore juventino Matthijs de Ligt, è un grosso problema sia per la Roma, che perde uno dei suoi migliori titolari dopo i numerosi recenti infortuni, sia per la Nazionale di Roberto Mancini, il cui gruppo di giocatori che andrà agli Europei è grossomodo già deciso, salvo imprevisti come questo. Zaniolo – il più talentuoso tra i giovani calciatori italiani – sarebbe potuto essere titolare come esterno nel 4-3-3 dell’Italia: se non riuscirà a tornare in tempo come previsto, il suo posto tra i convocati potrebbe andare a uno tra Stephan El Shaarawy e Riccardo Orsolini.

Al termine della partita persa contro la Juventus, l’allenatore della Roma, Paulo Fonseca, ha detto: «È un grande problema, ma ora Zaniolo deve pensare a recuperare velocemente. Siamo tristi per lui, ma domani è un altro giorno». Il suo infortunio si aggiunge a quelli di Justin Kluivert, Javier Pastore e Henrikh Mkhitaryan, esterni e trequartisti inutilizzabili per problemi fisici che la Roma a questo punto potrebbe decidere di sostituire temporaneamente nel mercato invernale.

Sempre nel primo tempo di Roma-Juventus, pochi minuti prima di Zaniolo, anche il difensore turco della Juventus Merih Demiral ha riportato una lesione del legamento crociato anteriore sinistro e del menisco. Per Demiral la stagione si è chiusa quindi in anticipo e la nazionale turca dovrà fare a meno di lui agli Europei, dove è stata inserita nello stesso girone dell’Italia.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.