Samantha Cristoforetti lascerà l’Aeronautica militare, scrive il Corriere della Sera

L’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Samantha Cristoforetti lascerà l’Aeronautica militare, ha scritto stamattina il Corriere della Sera e hanno poi confermato all’ANSA fonti dell’Aeronautica. Il Corriere ha scritto che «Cristoforetti si congederà ufficialmente nei primi giorni di gennaio, recandosi di persona ad Istrana, nel Trevigiano, dove ha sede il 51° Stormo a cui ancora lei appartiene», aggiungendo che solo allora si conosceranno i motivi della sua decisione. In ogni caso questo non vuol dire, ovviamente, che Cristoforetti smetterà di fare l’astronauta: il suo ritorno sulla Stazione Spaziale Internazionale in una nuova missione è stato confermato a novembre dall’Agenzia Spaziale Europea.

Secondo quanto riportato dall’ANSA, Cristoforetti avrebbe terminato i 19 anni di ferma obbligatoria nell’Aeronautica e perciò «è un suo diritto abbandonare l’uniforme, come del resto prima di lei hanno fatto diversi altri ufficiali che hanno deciso di proseguire la loro carriera in ambiti civili». Al momento non ci sono state conferme o smentite dirette da parte di Cristoforetti.

Samantha Cristoforetti, che è la prima e finora unica astronauta italiana, ha frequentato in Italia l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e tra il 2005 e il 2006 è diventata pilota di guerra, conseguendo titoli e riconoscimenti per la sua attività e diventando Capitano dell’Aeronautica Italiana. Nel 2009 è stata selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea per entrare a fare parte del programma di formazione di sei astronauti provenienti da diversi paesi europei, e in seguito ha ottenuto la qualifica di primo ingegnere di volo per le Soyuz, gli unici veicoli spaziali che consentono agli astronauti di raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dopo il pensionamento degli Shuttle nel 2011. Il 23 novembre del 2014 raggiunse la Stazione Spaziale Internazionale con la missione Expedition 42 e rimase in orbita intorno alla Terra per 199 giorni, conseguendo il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo.

(Sebastian Gollnow/picture-alliance/dpa/AP Images)