• Italia
  • martedì 10 Dicembre 2019

È morto Davide Vannoni

Era l'ideatore dello screditato "trattamento Stamina": aveva 53 anni

È morto Davide Vannoni, l’ideatore del cosiddetto e molto discusso “trattamento Stamina”: aveva 53 anni. Secondo Repubblica soffriva da tempo di una «malattia incurabile». Vannoni era diventato famoso nel 2013 per avere elaborato un controverso sistema che sosteneva potesse curare alcune malattie neurodegenerative tramite la somministrazione di cellule staminali. Come provato da numerose indagini e accertamenti di laboratorio, il trattamento non aveva alcuna validità scientifica, ma diventò popolare e raccolse molto sostegno a causa di alcuni servizi particolarmente positivi del programma televisivo Le Iene.

L’interesse mediatico fece sì che famiglie di persone con gravi malattie chiedessero di poter accedere al trattamento Stamina, spingendo il governo di allora ad autorizzare una sua sperimentazione e il proseguimento delle cosiddette “cure compassionevoli”. Diversi personaggi pubblici e partiti politici, fra cui il Movimento 5 Stelle, si schierarono a favore di Stamina ritenendo che il trattamento fosse efficace, nonostante l’assenza di prove scientifiche e di una corretta revisione del sistema.

Il caso Stamina si trascinò ancora a lungo, prima che fosse definitivamente bocciato da una commissione del ministero della Salute e che Vannoni ricevesse pene pesanti, come quella patteggiata a 22 mesi per associazione a delinquere.

 

 

(ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)