La coppa Henri Delaunay (Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 20 Novembre 2019

Guida agli Europei di calcio 2020

Le qualificazioni termineranno a marzo con gli spareggi, ma intanto il 30 novembre si procederà già con i sorteggi dei gironi della fase finale, che sarà una novità per tutti

La coppa Henri Delaunay (Getty Images)

Le Qualificazioni agli Europei di calcio del 2020 sono terminate martedì 19 novembre. Hanno sancito gli accessi alla fase finale di venti nazionali su ventiquattro previste: le ultime verranno stabilite dagli spareggi di UEFA Nations League in programma a marzo. Nel frattempo si procederà già con i sorteggi dei gironi della fase finale, in programma il prossimo 30 novembre a Bucarest.

Le nazionali qualificate:
?? Austria
?? Belgio
?? Croazia
?? Repubblica Ceca
??????? Inghilterra
?? Francia
?? Germania
??????? Galles
?? Italia
?? Olanda
?? Polonia
?? Portogallo
?? Russia
?? Spagna
?? Svezia
?? Turchia
?? Ucraina
?? Svizzera
?? Danimarca



Gli spareggi di UEFA Nations League determineranno quindi gli ultimi quattro posti mancanti. Se li giocheranno le 16 vincitrici dei gironi in cui è suddiviso il torneo. La squadra meglio classificata di ogni lega giocherà contro la quarta classificata, le seconde e le terze si sfideranno invece nell’altra semifinale. Saranno tutte gare singole a eliminazione diretta. Le ultime quattro qualificate andranno a riempire gli spazi vuoti lasciati nel sorteggio del 30 novembre. Qualche giorno prima, il 22 novembre, un altro sorteggio stabilirà chi tra Bulgaria, Israele, Ungheria e Romania verrà inserita nel percorso della Lega C e chi nel percorso della Lega A degli spareggi.

A Islanda, Bulgaria/Israele/Ungheria/Romania*
B Bosnia, Slovacchia, Irlanda, Irlanda del Nord
C Scozia, Norvegia, Serbia, Bulgaria/Israele/Ungheria/Romania*
D Georgia, Macedonia del Nord, Kosovo, Bielorussia

La fase finale degli Europei inizierà il 12 giugno e si concluderà il 12 luglio 2020. La novità principale riguarda la struttura del torneo, itinerante fra dodici diverse città europee, e non più ospitata da un solo paese. In questo modo la UEFA celebrerà il 60º anniversario della nascita del torneo. Le città scelte come sedi della manifestazione sono Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Dublino, Bilbao, Budapest, Glasgow, Baku, Roma, Monaco di Baviera, San Pietroburgo e Londra. Allo Stadio Olimpico di Roma si svolgerà la cerimonia inaugurale e la prima partita del torneo, giocata sicuramente dall’Italia contro un’avversaria stabilita dai sorteggi. La finale si giocherà invece allo stadio Wembley di Londra.

I 12 stadi degli Europei e le gare che ospiteranno:

Alcune nazionali conoscono già una loro avversaria ai giorni. Le nazionali dei paesi ospitanti sono state infatti distribuite per fare in modo che giochino in casa almeno le ultime due partite.

Gruppo A Italia
Gruppo B Russia, Danimarca
Gruppo C Olanda, Romania*
Gruppo D Inghilterra, Scozia*
Gruppo E Spagna, Irlanda*
Gruppo F Germania, Ungheria*

* Non ancora qualificata

La fase a gironi, con un massimo di quattro partite al giorno, si svolgerà fino al 24 giugno. Le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze accederanno agli ottavi di finale, il turno con cui inizierà l’eliminazione diretta.

Leggi anche: Le prime maglie degli Europei 2020