• Mondo
  • venerdì 15 Novembre 2019

Il parlamento tedesco ha approvato una legge per ridurre molto le emissioni di gas serra entro il 2030

Il parlamento tedesco ha approvato un’importante legge ambientale con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del 55 per cento rispetto al livello del 1990, entro il 2030. Al momento la Germania è riuscita a tagliarle circa del 30 per cento.

La legge prevede incentivi per comprare auto elettriche, un pedaggio stradale più alto per i camion dal 2023, sovrapprezzi sui voli nazionali, finanziamenti al sistema ferroviario Deutsche Bahn e tasse sulle emissioni di gas serra. In particolare il governo introdurrà una tassa sul carburante nel settore dei trasporti e alle aziende che forniscono riscaldamento: sarà pari a dieci euro per ogni tonnellata di gas serra emessa nel 2021, poi le tasse saliranno ogni anno fino ai 35 euro del 2025; dal 2026 in poi ci sarà un limite alle emissioni che diminuirà progressivamente. La legge è il risultato di mesi di negoziati tra il partito conservatore della cancelliera Angela Merkel e i Socialdemocratici suoi alleati. I Verdi lo giudicano poco efficace, mentre il partito xenofobo di estrema destra Alternativa per la Germania sostiene che farà perdere centinaia di migliaia di posti di lavoro.

Una manifestazione a favore dell'ambiente davanti al Bundesrat, Berlino, 8 novembre 2019 (Wolfgang Kumm/picture-alliance/dpa/AP Images