• Mondo
  • venerdì 15 Novembre 2019

La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione contro il Regno Unito, che non ha indicato un candidato commissario

La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione contro il Regno Unito, per la mancata indicazione di un proprio candidato per il posto di commissario europeo: «In qualità di custode dei trattati» si legge nella nota ufficiale «la Commissione europea ha inviato oggi una lettera di costituzione in mora al Regno Unito per aver violato gli obblighi previsti dal trattato UE non proponendo un candidato per il posto di commissario europeo». Il Regno Unito avrà tempo fino al 22 novembre per dare spiegazioni: «Questo stretto lasso di tempo è giustificato dal fatto che la Commissione deve entrare in funzione il prima possibile», scrive Bruxelles, probabilmente il prossimo primo dicembre. Per ora il governo britannico ha motivato il proprio rifiuto con le elezioni anticipate previste per il 12 dicembre.

(AP Photo/Frank Augstein)