Fiat Chrysler e Peugeot stanno discutendo una fusione

Lo aveva anticipato il Wall Street Journal e lo ha confermato oggi Fca, ma non è ancora stato raggiunto un accordo

Le società Fiat Chrysler Automobiles (Fca) e Group PSA, proprietario dei marchi Peugeot e Citroen, sono in trattative per una fusione che potrebbe portare alla creazione di un nuovo grande gruppo industriale in grado di piazzarsi tra il terzo e il quarto posto nella classifica globale dei costruttori di auto. La notizia era stata anticipata martedì dal Wall Street Journal ed è stata poi confermata mercoledì mattina in un comunicato diffuso da Fiat Chrysler.

Secondo il Wall Street Journal il CEO di Peugeot, Carlos Tavares, diventerebbe l’amministratore delegato della nuova società, mentre John Elkann occuperebbe il ruolo di presidente. Fiat Chrysler e Group PSA starebbero discutendo una fusione alla pari. Secondo fonti citate dal giornale americano, i colloqui sarebbero ancora «fluidi» e potrebbero essere prese in considerazione altre opzioni: «Non ci sono garanzie che sarà raggiunto un accordo finale».

La proposta di fusione tra i due gruppi si sta discutendo mesi dopo i colloqui per una possibile fusione tra Fiat Chrysler e Renault, che erano falliti a causa dell’opposizione del governo francese, importante azionista della società, e di Nissan Motor Co, partner di Renault. Fiat Chrysler aveva però già esplorato in passato una possibile alleanza con Peugeot.

Il presidente di Fca, John Elkann (AP Photo/Antonio Calanni)