È stato raggiunto l’accordo per la fusione di Fiat Chrysler e Peugeot

Le società Fiat Chrysler Automobiles (Fca) e Group PSA, proprietario dei marchi Peugeot e Citroen, hanno raggiunto un accordo per una fusione che potrebbe portare alla creazione di un nuovo grande gruppo industriale in grado di piazzarsi tra il terzo e il quarto posto nella classifica globale dei costruttori di auto.
La notizia è stata data dal Wall Street Journal, che già martedì aveva anticipato della discussione in corso sulla fusione.
Secondo il Wall Street Journal il consiglio di amministrazione di Group PSA ha già approvato l’accordo, mentre quello di FCA lo farà in serata: l’annuncio ufficiale sarà dato giovedì mattina. Group PSA dovrebbe avere sei posti nel consiglio di amministrazione nella società che nascerà, mentre FCA 5. Il CEO di Peugeot, Carlos Tavares, diventerebbe l’amministratore delegato della nuova società, mentre John Elkann occuperebbe il ruolo di presidente.

L’accordo di fusione tra i due gruppi è arrivato mesi dopo i colloqui per una possibile fusione tra Fiat Chrysler e Renault, che erano falliti a causa dell’opposizione del governo francese, importante azionista della società, e di Nissan Motor Co, partner di Renault. Fiat Chrysler aveva però già esplorato in passato una possibile alleanza con Peugeot.

Carlos Tavares (AP Photo/Thibault Camus)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.