• Mondo
  • sabato 26 Ottobre 2019

Ci sono cinque arrestati per il caso del camion in cui sono stati trovati 39 morti in Inghilterra

Venerdì sera la polizia britannica ha arrestato una quarta persona nell’indagine sul ritrovamento di 39 persone morte in un camion refrigerato a Grays, a est di Londra. Dopo l’autista del camion, un nordirlandese di 25 anni, ieri era stata arrestata una coppia, un uomo e una donna, entrambi di 38 anni e provenienti dalla città inglese di Warrington. Il quarto arrestato, fermato all’aeroporto di Stansted, è un uomo nordirlandese di 48 anni. L’accusa nei confronti dell’autista del camion è di omicidio, mentre quelle nei confronti degli altri tre arrestati sono di omicidio colposo e traffico di esseri umani.

Nel pomeriggio di sabato poi una quinta persona, un ventenne, è stata arrestata in relazione al caso, all’aeroporto di Dublino dalla polizia irlandese.

Intanto la polizia ha anche continuato le indagini per scoprire l’identità delle persone trovate morte nel camion. Inizialmente aveva detto di ritenere che fossero tutte di nazionalità cinese, mentre ora si pensa che almeno una parte di loro provenisse dal Vietnam e potesse avere documenti falsi.

Il camion in cui sono state trovate 39 persone morte a Grays, nel Regno Unito, il 23 ottobre 2019 (UK Pool via AP, File)