• Mondo
  • giovedì 24 Ottobre 2019

In Israele il centrista Benny Gantz ha ricevuto l’incarico di provare a formare un governo

Benny Gantz, leader del partito centrista israeliano Blu e Bianco che alle elezioni del 17 settembre aveva ottenuto il maggior numero di seggi in Parlamento, ha ricevuto giovedì l’incarico di provare a formare un nuovo governo dal presidente Reuven Rivlin. Lunedì il primo ministro uscente Benjamin Netanyahu, che governa Israele da 10 anni, aveva annunciato di non essere in grado di formare un governo che avesse il sostegno della maggioranza del Parlamento. In precedenza erano fallite anche le trattative per formare un governo di unità nazionale formato dal Likud di Netanyahu e da Blu e Bianco, a cui addirittura i politici arabi israeliani sarebbero stati favorevoli. Ora Gantz ha 28 giorni per cercare a sua volta il sostegno di una coalizione.

Alle elezioni Blu e Bianco aveva ottenuto 33 seggi in Parlamento, il Likud 32. Ne servono 61 per avere la maggioranza. Gantz in passato aveva fatto carriera militare: è stato il capo dell’esercito israeliano dal 2011 al 2015.

Il presidente israeliano Reuven Rivlin, a destra, dà a Benny Gantz il mandato di provare a formare un nuovo governo, il 23 ottobre 2019, a Gerusalemme (AP Photo/Sebastian Scheiner)